Strategia

Scritto da:

|

il 4 set 2012

|

con 25 Like

Cash Game online: uno spot per capire il concetto di range

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Cash Game online: uno spot per capire il concetto di range

Area

Vuoi approfondire?

Giocare una mano di poker significa quasi sempre giocare contro un range di possibili mani e non già contro una singola combo nascosta sotto le chips del nostro avversario. Valutare l’esatta mano contro cui stiamo giocando è un’operazione pressoché impossibile e nemmeno i giocatori più abili sono in grado di farlo. Cosa possiamo inventarci allora per cercare di capire se siamo vincenti o meno nel colpo? Quali sono i ragionamenti che ci consentono di prendere coscienza della forza del nostro punto e delle debolezze di quello altrui?

Quello che comunemente si intraprende è un ragionamento a esclusione: dato il range delle mani plausibili del nostro avversario, elaboriamo le informazioni che abbiamo raccolto lungo le streets per arrivare, quasi procedendo ad eliminazione, ad un pool di mani ristretto rispetto a quello iniziale, al fine di non prendere una decisione avventata basandoci su sensazioni e non su ragionamenti lucidi e fondati.

Il modo migliore per cercare di capire il meccanismo sembra essere quello di analizzare, street dopo steet una mano di cash game, per rilevare ogni possibile ragionamento sul range del nostro avversario, tenendo conto delle sue tendenze e delle carte che vanno a disegnare il board.

Andiamo quindi a osservare quindi uno spot abbastanza interessante giocato online per spendere due parole sui ranges e sulle tendenze dei giocatori.

 

NL400 – Blinds 2/4€ – Stacks 100x

Oppo: reg del livello, non abbiamo history particolare; lo conosciamo per essere un player sensato, ma nell’insieme straightfoward, quindi non ci aspettiamo giocate particolarmente fantasiose.

Hero: non avendo molta history con Oppo, quest’ultimo non ha informazioni particolari su di noi, così come noi non abbiamo mai notato nulla di particolare. Nell’insieme, sia Hero che Oppo sono giocatori forse più TAG che LAG (se dovessimo coniare un nuovo termine: Loose TAG), considerando il livello e le tendenze più aggressive dei giocatori mano a mano che si sale di stake, e hanno statistiche corrispondenti rispettivamente a 24/20 e 25/20.

UTG: 299€

MP: 688€

CO (Oppo): 409€

BTN (Hero): 400€

SB: 991€

BB: 250€

UTG e MP foldano, CO (Oppo) rilancia a 12€.

BTN (Hero) ha AJ.

Di sicuro potrebbe essere profittevole 3bettare, anche se non abbiamo molte informazioni sul range di flat o fold alle 3bet di Oppo, così come non sappiamo se può 4bettare in bluff oltre che for value. Viceversa, la nostra mano gioca molto bene postflop contro il suo range di apertura da CO, che di sicuro comprende tanti Ax offsuited, quasi tutti gli Ax suited, any pocket pairs, molte broadway, qualche suited connectors, costituendo un buon 35% di mani plausibili di rilancio preflop. Inoltre, i blinds sono giocatori tendenti al nitty e difficilmente squeezano in una situazione del genere se non con top range, quindi è lecito aspettarsi che si chiamino fuori dalla mano.

Hero chiama 12€, SB folda, BB folda.

POT: 30€

FLOP: 884

Oppo cbetta 21€.

Il flop è senza dubbio poco significativo. Per quanto ci sia una piccola possibilità che Oppo abbia hittato una mano molto forte come trips o full, resta certo che la maggior parte del suo range non ha avuto fortuna, ma non per questo non sarà abbastanza forte per continuare ad aggredirci. I flop pairati sono quasi da cbettare in automatico, essendoci poche possibilità che un avversario abbia hittato, siccome solo 5 carte sono buone per legare qualcosa (nel nostro caso, i due 8 rimanenti e i tre 4 ancora nel mazzo), quindi l’action di Oppo è completamente standard. Siamo in posizione, abbiamo AJhi che potrebbe avere perfino showdown value e se per caso non fossimo avanti, abbiamo comunque due overcards che potrebbero venire in nostro soccorso.

Hero chiama 21€.

POT: 72€

TURN: 884 4

Oppo punta 49€.

Il 4 di cuori al turn è una carta decisamente interessante. Il range di Oppo, infatti, si restringe di molto. Si dissolvono come neve al sole eventuali backdoors sia di scala sia di colore ed è difficile immaginare che Oppo betti mani come 8x o 4x (anche se le uniche combo plausibili sono A4 e 54s), visto che difficilmente su questo board riuscirebbe a prendere 3 streets di valore. Probabilmente può continuare a bettare Ax, forse Kx con due overcards, le pocket pairs deboli e una percentuale di air per vincere il pot.

AJhi potrebbe essere già buona ora e restano comunque due overcards nel malaugurato caso in cui Oppo abbia una delle poche mani che ci batte (essenzialmente 55/66/77).

Hero chiama 49€.

POT: 170€

RIVER: 884 4 10

Oppo punta: 92€

La brutta notizia è che non abbiamo hittato le nostre overcards. La buona notizia è che il dieci è abbastanza ininfluente. Di Tx nel range di Oppo ce ne sono veramente pochi e quelli che hanno un senso nel corso della mano, diciamo AT/KT/(T9s) non vanno per tre streets di valore; Oppo dovrebbe essere contento di avere hittato la sua carta e di avere showdown value. Mettiamoci nei suoi panni. Con qualunque mano abbia fatto la sua action, ha rilanciato preflop, bettato flop e turn, ma noi abbiamo chiamato: deve per forza iniziare a pensare che il nostro range potrebbe essere composto da mani molto forti, più che da combo che batte con Tx, quindi perché non checckare e sperare in uno showdown economico? Un discorso abbastanza simile è fattibile per le middle pocket pairs citate prima e qua possiamo aggiungere anche QQ/KK/AA con cui sa essere se non altro arduo prendere altro valore.

Cosa rimane quindi del range originario di Oppo?

Ovviamente le combo di 8x che ci crashano e quelle poche di 4x che ci trattano nella medesima maniera. Ahi, ma siccome il board è two-pairato per certo non dobbiamo temere AK/AQ, siccome splitteremmo il piatto. Air pura, plausibilmente 22/33, con cui spera di farci foldare le mani con cui abbiamo flattato flop e turn, in un disperato tentativo di stealare il piatto. Combo di Kx per la stessa ragione per cui betta ancora la sua air, pensando e sperando di farci foldare i nostri Ax o Kx.

Hero si aspetta di essere buono abbastanza volte qua. Qualunque sia la mano di Oppo, la sua aggressione lungo le streets non è stata tale da farci cambiare idea e la sua condotta generale nel corso del colpo, in cui si è rifiutato di potcontrollare quando forse avrebbe potuto, ci porta a metterlo su un range composto essenzialmente da nuts/air. Tra regs questo è uno spot che forse vale un filo di più rispetto che contro un avversario random qualsiasi e questo può pesare un filo di più sulla scelta di chiamare.

Hero chiama 92€.

Oppo mostra 33. Hero vince il piatto.

Articolo pubblicato su Poker Sportivo: il magazine del Poker ogni mese in edicola. Abbonati subito!



ps-ipad

Articoli correlati

Diventa nostro fan su Facebook, e ricevi i nostri aggiornamenti!

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari