Wednesday, Oct. 23, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 16 Dic 2012

|

 

Intervista ai moderatori di ItaliaPokerForum – Sotino

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Intervista ai moderatori di ItaliaPokerForum – Sotino

Area

Avvicinandoci al Natale diventiamo tutti più buoni… Beh, quasi! ItaliaPokerClub vi regala un pacchetto di interessanti, e divertenti, interviste ai moderatori di ItaliaPokerForum (IPF), la cosiddetta “famiglia dei players“.

Inauguriamo oggi questa nuova serie con il moderatore “da moderare“, il re indiscusso dello spam, l’omino verde che è più omino del detersivo… Signore e signori, ladies and gentlemennnnnn… Ecco a voi: SOTINO!!

Un saluto a tutti gli omini/lurkatori/spammatori/whinnatori/nic2pistols/frocetti/comunisti/terroni ( e non) ipfini

Allora Soti, partiamo subito con le domande serie: “Come hai scoperto IPF?

L’ho scoperto googlando in giro; ero un giocatore del .com e, con l’inizio del .it, cercavo qualcosa che mi mettesse al corrente delle novità del poker online in italia. IPF era il primo link sotto “forum poker” ed essendo svogliato di natura oplà 🙂

Qual è stata la qualità (da utente) che ti ha messo in risalto rispetto agli altri utenti e ti ha fatto diventare mod?

Diciamo che in area tecnica davo il mio contributo ma, sicuramente, nello spam/ot ero molto più in gamba… Infatti ho sempre preferito alternare discorsi tecnici a cose più simpatiche..a volte anche esagerando irrompendo nell’area tecnica con spam per la disperazione dei verdi di allora 🙂

Di tutto di più” era la mia casa e quando (causa traversie varie) lo staff verde di IPF si è assottigliato, ho accettato con piacere questo impegno.

Qual è, secondo te, il punto forte di IPF?

“Il punto forte di IPF sicuramente è la cordialità. Siamo come una grande famiglia dove l’utente è accolto con calore anche se “svirgola” in alcuni casi… Diciamo che ci comportiamo come padri di famiglia.”

Cosa pensi che si possa fare per migliorarlo e farlo crescere ancora?

“Per migliorare IPF serve una maggiore unione tra gli utenti, sentirsi una squadra insieme ai mod che se pur con ruolo diverso (secondo me) non devono ergersi sul piedistallo per fare la lezione a questo e a quello ma solamente inidirizzare gli utenti verso una migliore fruizione del forum.”

Pensi che sia una buona politica quella del “non-uso” del manganello? Non pensi che questo metodo, ed il fatto di bannare poco spesso, rallenti il processo di “forumizzazione” degli utenti?

“Il tasso di tolleranza è ben maggiore rispetto ad altri portali; questo porta ad una lenta “forumizzazione” da parte degli utenti. Ciò non significa che chiunque entri in IPF possa fare quello che vuole; cerchaimo solo di essere tolleranti.

Il manganello non mi è piaciuto ma credo che, nello staff di moderazione, io sia quello più “cattivo” sopratutto per quello che le riguarda i “lurkatori di password“. Tutto sommato condivido la linea del forum.”

In cosa ti saresti potuto impegnare di più per rendere, la sezione che tu moderi, migliore e più “produttiva”?

“La sezione che modero di per sé non dovrebbe essere preminente. Nonostante questo io sono estremamente convinto che interagire su un forum per molte ore senza un minimo di “sfogo” (una valvola insomma) non è possibile e quindi l’utilità della sezione off topic è estremamente chiara.”

 Quali sono i tuoi interessi, al di fuori dello spam? 😀

“Oltre al poker, avevo una passione smodata per le corse dei cavalli ed ero appassionato di scacchi. Sono stato anche pilota del Campionato italiano velocità montagna… Insomma, mi sono divertito!”

Cosa invidi agli altri forum?

“Agli altri portali invidio solo una cosa: “chi non posta è gay” 

Un saluto a Sotino e, mi raccomando, per autografi, spam gratuito, freecoaching ed insulti random, scrivete dentro il suo blog!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari