Wednesday, Aug. 10, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 10 Lug 2014

|

 

WSOP 2014 – Luca Moschitta: “Non ho giocato al 100%, grinderò online per migliorare il middle stage mtt”

WSOP 2014 – Luca Moschitta: “Non ho giocato al 100%, grinderò online per migliorare il middle stage mtt”

Area

Vuoi approfondire?

Il titolo dell’ultimo articolo pubblicato sul suo blog è emblematico: “Arrivederci Las Vegas!”. Le World Series of Poker del professionista catanese Luca Moschitta, infatti, al contrario delle sue aspettative, si sono rivelate piuttosto deludenti.

Nei nove eventi ufficiali targati WSOP, di fronte a una spesa di 27,050 dollari, mitigati però dall’aver vinto un satellite da 550$ per il Main Event (10,000$), Moschitta è andato in the money solamente in due tornei, il 44 e il 51, per un incasso di appena 5.937 dollari.

Lo si sa, in questi eventi da migliaia di partecipanti la run non è cosa secondaria ma, a differenza di altri professionisti, Luca ha fatto anche ‘mea culpa’, rimproverandosi di non aver giocato al meglio delle proprie capacità, in particolar modo nel Main Event.

“Ho totalmente sbagliato approccio esordisce Luca avevo tantissima voglia di giocare, infatti ho anche grindato i satelliti per il Main Event che sono decisamente +ev. Ho vinto un ticket e il giorno successivo ne ho fatto un altro, su 900 persone c’erano 85 ingressi e sono uscito 91°, giocando però male. Poi ho partecipato al Main Event, mi hanno scoppiato di tutto e ho continuato a non esprimermi al meglio: nell’ultima mano con A-A, fossi stato al 100%, invece di perdere tutto lo stack, sarei potuto rimanere con 17.000 e continuare a giocarmela…”.

Difficile passare coppia d’assi, così ci facciamo raccontare dettagliatamente come si è svolta l’azione ‘incriminata’.

“Abbiamo brokato al turn, su board 7-9-T-5 con due cuori. Il mio avversario aveva scala con J-8. Avrei comunque potuto perdere i minimi, dato che ero in posizione e il suo range poteva tranquillamente battere il mio. Ho passato migliaia di volte queste mani, anche in tornei che poi ho vinto, ma non c’ero totalmente con la testa. Sono però contento mi sia capitato, mi è servita infatti come lezione”.

Las Vegas e lo stile di vita particolare, talvolta, influenzano anche un professionista impeccabile come Luca.

“Non giocherò più i giorni antecedenti un torneo importante, bisogna soprattutto essere preparati mentalmente. Se si è a Las Vegas da un mese, è necessario prendersi almeno tre giorni di pausa prima del Main e fare cose che possano rilassare sia mente sia fisico. Magari avessi vinto il secondo satellite sarei stato iper-carico, comunque, nonostante Las Vegas possa traviare parecchio, il fatto che sia qua con la mia ragazza (n.d.r. la professionista svedese Sofia Lovgren) mi ha trattenuto da serate pazze, alcool etc. Poco da dire, invece, sugli altri eventi giocati, nei quali ho dato il massimo. Ho la consapevolezza, però, di dover migliorare molto nella middle stage degli mtt, quando si ha uno stack sopra average e si deve approfittare per vincere molti piatti uncontested. Ho preso così la decisione di grindare molti mtt online nei prossimi mesi, voglio diventare un top player in questa specialità e cercare di fare quel definitivo passo in avanti…”.

Non sarà un’estate passata esclusivamente a giocare online, infatti Luca vede il grinding, adesso, come attività propedeutica per i live, specialità nella quale si è dedicato nelle ultime stagioni.

“Dedicherò al grinding un paio di giorni alla settimana, mentre live farò sicuramente l’EPT di Barcellona, non solamente il main event ma anche i vari side event e l’high roller, probabilmente poi volerò in Australia a ottobre per le WSOP asiatiche. Non credo, invece, di partecipare ai prossimi IPT, perché il buy-in è troppo basso rispetto alle spese da sostenere per raggiungere le varie location. Per quanto riguarda l’online, giocherò su PokerStars.com, su 888 e su Planetwin365, la poker room che mi sponsorizza, un po’ di cashgame e il major domenicale…”.

Non perderti la puntata di ‘vegas2italy’ che ha visto Luca Moschitta protagonista!

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

 

 

 

 

 

 

 

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari