Wednesday, Feb. 21, 2024

Poker Live

Scritto da:

|

il 9 Set 2014

|

 

Riccardo Lacchinelli e il successo IPT: “La picca è la mia definitiva consacrazione!”

Riccardo Lacchinelli e il successo IPT: “La picca è la mia definitiva consacrazione!”

Area

Vuoi approfondire?

Sono passate quasi 24 ore dalla prima volta che ha stretto la picca tra le mani, ma la soddisfazione di Riccardo Lacchinelli, neo campione IPT, è ancora più grande di quella di ieri: ‘funambolino’ sta infatti iniziando a razionalizzare quello che ha combinato a Sanremo.

“Ho dormito pochissimo stanotte – ci racconta Rickypoco dopo le sette ero già sveglio. Ho ricevuto una miriade di telefonate e ho cercato di rispondere anche a tutti coloro che, tramite Messenger, mi hanno fatto i complimenti… ho trovato circa 500 messaggi”.

Ha vinto, probabilmente, colui che tutti o quasi speravano vincesse. Lacchinelli, infatti, si è creato negli anni un’immagine estremamente positiva, amichevole, non sempre scontata da trovare ai tavoli da poker.

“Sono consapevole di non dover dimostrare niente, i miei risultati in carriera li ho fatti, ma questo trofeo rappresenta una consacrazione. Basta vedere l’albo d’oro dell’Italian Poker Tour, pieno di campioni come Kanit, Pagano, Moschitta… è bello, dunque, vederci in mezzo anche il mio nome. Inoltre fa piacere che la mia vittoria sia stata accolta positivamente da quasi tutto il mondo del poker. Significa che qualcosa di buono, oltre ai risultati, nel tempo l’ho fatto…”.

Riccardo, poi, ha voglia di parlarci anche della tattica messa in atto ieri, che è risultata perfetta dall’inizio alla fine.

“Ero molto tranquillo, perché sapevo esattamente quello che dovevo fare. Mi ero messo in testa di cominciare ad attaccare con più continuità quando ci sarebbero state almeno due eliminazioni e questo è successo piuttosto velocemente. Il fatto, poi, che Savinelli e Perati, i due giocatori con più esperienza, fossero short, senza dubbio ha facilitato i miei piani. Sono sempre stato lucido, avevo dei target ben precisi da ‘colpire’ e quando li ho aggrediti ho sempre incamerato chips…”.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

In men che non si dica, poi, Riccardo si è trovato in heads-up col francese Segui, forse il finalista meno ‘skillato’ degli otto.

“Ero estremamente confident, pur partendo in svantaggio di chips sapevo di avere più esperienza e tecnica di lui. Abbiamo optato per un deal perché, comunque, un testa a testa da 30.000€, in cui un cooler può decretare il risultato del torneo, sarebbe stato troppo pesante. Sin dalle prime mani, però, ho avuto l’impressione di averlo in pugno: lui mi pareva in difficoltà e una bella botta psicologica l’ha subita quando l’ho chiamato al river con asso carta alta. Non è stato bello, invece, dover splittare quel pot che sarebbe stato decisivo con A-9 contro Q-9, ma fortunatamente sono riuscito a non disunirmi e a non perdere la concentrazione necessaria. La mano decisiva, poi, è stata piuttosto semplice: quando ho rilanciato al turn, infatti, sapevo avrebbe pushato sia con una donna sia con una coppia più bassa, tipo 9-9…”. 

Vincere la picca sposta sicuramente tanto, ma non troppo per quanto riguarda la sua schedule.

“Per il solito, annoso, problema di tassazione purtroppo non andrò a giocare i prossimi EPT e devo ancora decidere se fare o meno il prossimo IPT, perché a Nova Gorica. Il mio prossimo torneo sarà la Tilt Cup a Venezia e sono sicuro che sarò concentrato al massimo, non di certo appagato, semplicemente perché mi diverto troppo quando gioco, ogni volta che lo faccio. Non lo nascondo, qualora avessi perso la delusione non sarebbe stata poca, anche se fare secondo in un IPT da 400 persone è pur sempre un risultato importantissimo. Insomma, me ne sarei fatto certamente una ragione, ma avere la picca qui è davvero una gioia incredibile!”

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari