Tuesday, Aug. 20, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 2 Gen 2015

|

 

Lo sponsor non rinnova a Lacchinelli: “Nessuna sorpresa, poco cambierà. Ci vediamo all’EPT di Malta!”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Lo sponsor non rinnova a Lacchinelli: “Nessuna sorpresa, poco cambierà. Ci vediamo all’EPT di Malta!”

Area

Vuoi approfondire?

Non comincia nel migliore dei modi il 2015 di Riccardo Lacchinelli, anche se il suo essere ottimista gli permette sempre di vedere il bicchiere mezzo pieno.

Dopo cinque anni di legame con Snai, infatti, al campione IPT non è stato rinnovato il contratto di sponsorizzazione, fatto, peraltro, che il professionista lombardo si aspettava. Non è stato, dunque, un fulmine a ciel sereno.

Lo abbiamo contattato in montagna, dove sta trascorrendo i primi giorni del nuovo anno in relax insieme alla famiglia.

“Sono sereno come mia consuetudine – esordisce Riccardodopotutto era facile immaginare, dopo quest’anno, che sarebbe finito il mio rapporto con Snai. Non è stata una sorpresa e questo certamente mi ha aiutato ad assorbire bene il colpo. Certo, mi dispiace perché cinque anni nel poker non sono pochi, ma avevo comunque la sensazione che questo momento sarebbe arrivato. L’azienda ha tagliato in toto il team pro per questioni di budget, soldi che probabilmente verranno spesi in altro modo. Non si investe più nel poker come qualche anno fa, i giochi da casinò online evidentemente ‘tirano’ di più…”.

Lacchinelli ci tiene comunque a ringraziare l’azienda che gli ha permesso di prendere parte a numerosi tornei in Italia e all’estero, fiducia che ha ripagato nel migliore dei modi, specialmente quest’anno vincendo la picca dell’Italian Poker Tour.

“Ringrazio Snai per la sponsorizzazione, è stato un rapporto di collaborazione splendida. Mi hanno sempre permesso di giocare con la tranquillità necessaria per far bene e credo di aver portato sufficientemente in alto il nome dell’azienda. Ho preso parte a molti eventi, ho centrato ottimi risultati e ho cercato di portare al tavolo in ogni occasione il mio buonumore e il sorriso”.

Dal freddo al caldo il passo è breve, infatti ‘funambolino’ dalla neve si trasferirà nel deserto… forse in cerca d’ispirazione e risposte. O forse solo di divertimento.

“Farò con Flavio Ferrari Zumbini e altri amici un viaggio in Africa della durata di sei settimane, visiteremo il Kenya, Zanzibar e altri posti incantevoli. Sarà uno stacco totale dal poker, ma allo stesso tempo sarà un’ottima occasione per confrontarci. Farò quest’avventura con persone brillanti, con le quali riesco a parlare veramente di tutto. Non mancheremo di divertirci e di ricaricare le batterie al meglio per la nuova imminente stagione lavorativa!”.

Poco cambierà, infatti, nella programmazione pokeristica di Lacchinelli. Anche se non arrivasse un nuovo sponsor, cosa che comunque si augura possa accadere già nelle prossime settimane, Riccardo continuerà a giocare con immutata passione e sano agonismo.

“Spero che qualcuno possa credere ancora in me, ma anche se ciò non avvenisse a breve, continuerò a giocare come sempre ho fatto. Il mio 2015 lavorativo, molto probabilmente, partirà con la kermesse maltese dello European Poker Tour di marzo. Inserire l’IPT in questa manifestazione è stata un’ottima idea, anche se il field sarà chiaramente molto più duro rispetto al solito a causa della presenza di tanti regular stranieri…”.

 

Foto di: Futura Tittaferrante

 

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari