Thursday, Jul. 25, 2024

Poker Live

Scritto da:

|

il 10 Dic 2014

|

 

Alessandro de Iaco dopo la vittoria al PPTour: “Adesso l’EPT, poi torno a grindare!”

Alessandro de Iaco dopo la vittoria al PPTour: “Adesso l’EPT, poi torno a grindare!”

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

E’ stato un dolce ritorno a casa, nella sua Lecce, quello del team pro online Pokerstars Alessandro de Iaco, che a quanto pare non vuole perdere le abitudini da grinder.

Per il fresco vincitore del People’s Poker tour una prima moneta da 34.500 €, in virtù dell’accordo raggiunto assieme a Carlo Bordogna e Andrea Benelli, e la soddisfazione di aver conquistato un altro importante traguardo.

Il regular salentino, che con il nick ‘deiale1983’ ha vinto la TLB su Pokerstars lo scorso anno, stavolta ha dimostrato a tutti la sua abilità nel gioco live: per celebrare la vittoria assieme al protagonista e raccogliere le sue impressioni siamo andati ad intervistarlo.

 

IPC: Alessandro, complimenti per il successo, soprattutto dopo un tavolo finale non certo facile. Raccontaci com’è iniziata la tua avventura al Poeple’s Poker Tour.

ADI: Non è la prima tappa cui ho preso parte ma stavolta devo ammettere che la partecipazione è stata del tutto casuale. La mia ragazza ha vinto il pacchetto completo di ticket e rimborso per la trasferta giocando un satellite, ma essendo in dolce attesa ha preferito restare a casa. Perciò l’unica soluzione è stata che andassi io al posto suo! (ride)

IPC: Considerato il risultato si è trattato sicuramente di un buon investimento. Andiamo insieme a ripercorrere i momenti chiave del torneo.

ADI: Il day 1 non è stato esaltante: caratterizzato da grossi saliscendi che comunque mi hanno consentito di sopravvivere fino al giorno seguente, ma non ho avuto modo di accumulare uno stack considerevole. Cosa che invece è accaduta nel corso del day 2, giocando in modo abbastanza loose, che mi ha consentito di prender parte a tantissimi piatti incrementando progressivamente le mie chip fino ad arrivare a 100 BB. Verso la fine però, complici alcune mani non proprio fortunate sono sceso nuovamente assestandomi sui 30 BB. Il day 3 è durato poche ore, in quanto dai 27 giocatori rimasti si attendeva soltanto il raggiungimento dei nove player che avrebbero disputato il tavolo finale.

IPC: Parliamo proprio del Final Table. Tanti giocatori esperti, come Andrea Benelli e Daniele Mazzia, ed un Dan Muriaru che in questi ultimi tempi ci ha preso gusto a bazzicare nelle zone alte dei payout.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

ADI: Con Muriaru eravamo i più corti al tavolo finale, ma mentre lui è uscito quasi subito, io con molta fatica sono riuscito a risollevarmi. La scalata è cominciata quando con circa 18 BB ho vinto un colpo con coppia di nove contro KQ del mio avversario. Ho avuto un poco di respiro considerato anche che trovarsi al tavolo da chipleader uno come Benelli non è mai una buona notizia. Rimasti in sei il field era durissimo, nessuno era disposto a mollare una chip. Erano tutti preparatissimi e molto temibili, a citarne uno in particolare mi sembrerebbe di fare un torto agli altri. Sicuramente la perfetta conoscenza dei range di push e fold acquisita grazie all’online mi ha aiutato tantissimo nelle fasi più delicate.

IPC: Quali sono state le mani decisive che ti hanno portato alla vittoria?

ADI: Il colpo chiave è stato quello contro Benelli, quando siamo rimasti in tre a giocarci la prima moneta da 34.200€, in conseguenza di un deal che prevedeva anche 30.000€ per il secondo e 29.000€ per il terzo. Andrea va all-in con A8 per un totale di 13 BB, io mando i resti a mia volta con AK e prendo subito un K al flop, eliminandolo in terza posizione. La mano finale invece è arrivata subito dopo, quando mi son trovato ad affrontare in Heads-Up Carlo Bordogna, forte di uno stack  quattro volte superiore al suo. Carlo decide di metterle tutte al centro con K-2 dopo la mia apertura con coppia di nove. Nessuna sorpresa sul board e tantissima soddisfazione da parte mia.

IPC: Progetti per il futuro? Tra poco si svolgerà l’Ept di Praga.

ADI: Grindare, grindare, grindare…ovviamente parteciperò all’Ept di Praga, che comincia domani, poi di nuovo a casa a grindare. Quest’anno ho deciso di giocare online solamente gli MTT ad abi massimo, evitando field troppo corposi. I risultati sono stati ottimi, anche se non sono in corsa per la TLB. Non mi è stato possibile giocare ai ritmi dello scorso anno, ed eliminando una parte della schedule ad abi minore le possibilità di vincere la TLB  si riducono notevolmente. Comunque grinderò solamente MTT, più qualche posta al cash game, ma ‘just for fun’!

 

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari