Thursday, Aug. 22, 2019

Poker Online

Scritto da:

|

il 20 Apr 2016

|

 

Nicolò ‘WhyAlw4ysM3_’ Serlenga e un bronzo da 70.000€ al Main SCOOP: “Non cambierò le mie abitudini!”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Nicolò ‘WhyAlw4ysM3_’ Serlenga e un bronzo da 70.000€ al Main SCOOP: “Non cambierò le mie abitudini!”

Area

Vuoi approfondire?

No, non ci siamo dimenticati di lui.

La meritata copertina riservata ai grinder milanesi Alessandro “ale779” Giordano e Denis Karakashi, rispettivamente primo e secondo al Main Event SCOOP, non ha minimamente offuscato l’eccezionale performance di un altro grinder di livello.

Nicolò “WhyAlw4ysM3_” Serlenga (a sinistra in foto) si è arreso al terzo posto solamente dopo aver pattuito un deal da 70.000€ e può ritenersi a tutti gli effetti vincitore ex aequo del prestigioso evento online primaverile di PokerStars.

“Arrivati a quel punto un deal fosse la soluzione più ovvia. Sapevo di avere di fronte due player molto preparati e i 40.000€ di differenza tra primo e terzo posto erano davvero da troppi da ‘gamblare’ in 3-handed. Se fossi arrivato contro due player occasionali forse avrei provato a giocare, ma in questa situazione, da ultimo in chips, non potevo davvero rischiare. Sono stato molto contento che l’abbiano pensata allo stesso modo. L’accordo è stato rapidissimo e una volta effettuato tutte le energie nervose si sono dissolte di colpo per lasciare spazio ad un bel sorriso di soddisfazione.”

Già, perché quando gli scalini sono così verticali e i premi così ricchi, non c’è ‘braccio’ che tenga.

“E’ ovviamente la vincita più grande che ho mai centrato sino ad oggi. Realisticamente parlando potrebbe essere lo shippo ‘della vita’, ma in fondo ho appena 21 anni e sono convinto che in futuro potrebbero arrivare altre grandi soddisfazioni. E’ stato un torneo unico a livello emozionale, ma per quel che concerne il livello tecnico ricordo altri MTT, con montepremi decisamente più piccoli, molto più complessi. A questo Main Scoop è filato tutto relativamente liscio: a 50 left ero in top3, poi sono stato a lungo chipleader nella fase a 3 e 2 tavoli left. L’unico momento di crisi è stato a 12 left quando ho perso circa 1/3 stack, non vincendo più un colpo. Lì ho visto gli spettri. Ma la buona sorte, questa volta, mi è stata amica: una fase di bolla final table rapidissima mi ha ridato morale, poi, al tavolo finale, ho avuto la fortuna di ritrovarmi per ben due volte con le dame in mano: nel primo showdown vinco contro A-Q, nel secondo contro A-K e a quel punto realizzo che avrei incassato una bella cifra.”

cartellone

Nel pomeriggio di ieri il giovane spezzino ha dunque celebrato il successo con gli amici, sottolineando come l’aspetto umano sia un elemento fondamentale anche nella community pokeristica:

“Mi hanno accolto festanti! I ragazzi hanno appeso un cartellone sul balcone di casa e inneggiavano il mio nome. Sono tutti amici ‘storici’ e tra questi c’era anche il mio ‘collega’ Gianluca Angeloni [a destra in foto copertina]. Credo sia importante trovare persone con cui condividere questa passione, confrontarsi, sfogarsi e tutto il resto. Per certi versi può sembrare paradossale in un mondo in cui tutti devono comunque provare a ritagliarsi la propria fetta di pane, ma è uno dei pochi metodi per sopravvivere. Per questo dedico un pensiero anche a Marco Bognanni, Nicola Cappellesso e Roberto Zanellato, persone magnifiche che ho conosciuto grazie al poker”.

Nonostante l’ingente somma incassata, Nicolò resta comunque con i piedi per terra, e fatta eccezione per qualche torneo da 250€ che introdurrà saltuariamente nella sua schedule, ammette di non voler minimamente stravolgere la sua routine:

“Lo scorso anno sono stato 6 mesi a Malta. E’ stata più che altro un’esperienza di vita, ma è bastato poco per capire quali e quanti swing ti possano colpire. In altre parole questo successo non inciderà minimamente sulla mia quotidianità: non cambierò il mio modo d’intendere il poker, continuerò a grindare tanto, studiare e fare review. Questo risultato è il coronamento di un lungo lavoro fatto ‘in silenzio’, giorno dopo giorno, in questi 3 anni di poker. Ed è una soddisfazione immensa!”

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari