Tuesday, Mar. 9, 2021

Poker Online

Scritto da:

|

il 12 Dic 2016

|

 

10 final table (5 vinti) in una singola sessione MTT! Elefante: “Run super, ma non solo…”

10 final table (5 vinti) in una singola sessione MTT! Elefante: “Run super, ma non solo…”

Area

Vuoi approfondire?

Qualche sera fa, Francesco “IwasZioPippo” Elefante ha centrato un achievment più unico che raro.

In una singola sessione MTT, mixando PokerStars punto it e dot com, il campano ha centrato la bellezza di ben 10 final table, riuscendo a vincerne addirittura 5 (con e senza deal), su circa 80 giocati.

“E’ ovvio che per fare 10 final table e vincerne 5 in una sola sessione serva una run fuori dal normale. Negli ultimi anni ho giocato quasi esclusivamente cash game e ho sempre pensato che i tornei fossero troppo run dependent. Quest’anno, pur continuando principalmente con il cash, ho ripreso anche con gli MTT: oltre ai domenicali, ho partecipato anche a diversi live e ho fatto qualche sessione serale online. Ho scoperto e rispolverato alcuni meccanismi e alcune dinamiche tipiche di questa disciplina e mi sono reso conto che serve comunque tanta tecnica per eccellere. Il mio grafico sharkscope dice chiaramente che in questo 2016 ho runnato davvero maluccio: questa sessione non ha spostato nulla in termini economici, ma mi ha fatto capire una volta di più quante variabili ci siano da valutare quando si parla di tornei.”

I 4.000€ incassati quella notte da Elefante sono una cifra che effettivamente sposta poco per uno abituato cash game fino al NL1000 ed MTT ad un ABI che si attesta circa sui 50$.

“I primi due tornei di quella sessioni sono un 6-max da 30€ e l’Afternoon da 50€ sul punto it. E giocare short handed o addirittura heads-up mentre stai multitablando circa 30x è davvero complicato visto che ogni errore ad un final table sposta tantissimo. Nel primo torneo, pur arrivando in heads-up contro un amatore, ho subito proposto il deal perché sapevo che avrei potuto sbagliare facilmente. Nel secondo non hanno accettato il deal e ho dovuto giocarlo fino alla fine. Ho continuato a grindare aprendo tornei fino alle 22.00. Da quel momento in poi ho addato solo qualche turbo sul dot com. Lì sto giocando tornei fino a 200$ di buy-in con un ABI che si attesta intorno ai 50$. Ci sono tornei con migliaia di iscritti e oltre ad avere un mindset di primo livello serve anche un roll molto solido per giocarli. Se sul punto it possono bastare 100 o 200 buy-in credo che qua ne servano almeno 500. Al momento non mi sento pronto ad affrontare i tornei da 700 e 1.000$ perché ci sono davvero giocatori fortissimi. Il gap che c’è tra i low e gli high buy-in è enorme. Credo che ad ABI basso, fino ai 20$, si possa vincere tranquillamente perché il field è vastissimo e serve una preparazione poco più che ABC. Nel 2017 inizierò seriamente a giocare MTT sul dot com. Sto cercando di studiare tutte le dinamiche delle varie discipline (freezeout, bounty, win the button): ognuna ha delle piccole differenze, che sono tutt’altro che sottili.”

zio2 zio1

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Ciò che ha ridestato l’amore per questa disciplina in Francesco è parzialmente dovuto dalla grande giocabilità che i tornei oltre-Stivale ti permettono:

“Sul dot com i tornei hanno una struttura molto rapida all’inizio, ma i livelli intermedi rendono la struttura giocabilissima e si può sfoderare la propria edge in middle e late stage. Ci sono tornei in cui si gioca 40-50x in late stage. In Italia purtroppo non è possibile visto che anche i domenicali collassano spesso a un average da 20x dove gran parte delle situazioni sono ‘scritte’.”

Il vincitore dell’IPT di Saint Vincent ha dunque ribadito le grandi differenze che esistono tra MTT e Cash game, sottolineando la grande importanza nella selezione dei range:

“Per alcuni potrebbero essere differenze sottili, io credo invece siano piuttosto importanti. A cash, se non sei preparato tecnicamente, sei destinato a perdere senza speranze. Mtt può vincere anche chi merita meno… e non per un breve periodo! Ogni errore cash viene messe in risalto in termini brevissimi, MTT ogni errore può essere mascherato dallo showdown amico. Cash game devi avere ben idea dei range avversari e devi saper creare un’immagine in grado di adattarsi e mutare camaleonticamente in base agli oppo e al livello che stai affrontando. Cash game devi soprattutto avere grande padronanza post flop. In MTT, invece, la cosa più importante di tutte è il preflop. I range preflop sono essenziali. Il post flop è una conseguenza ed è certamente più semplice da gestire.”

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari