Sunday, May. 26, 2024

Storie

Scritto da:

|

il 29 Mag 2017

|

 

Dagli MTT al Cash Game, Matteo ‘matend1nun1’ Fonti costretto al level down: “Al NL25 sono più confident!”

Dagli MTT al Cash Game, Matteo ‘matend1nun1’ Fonti costretto al level down: “Al NL25 sono più confident!”

Area

Vuoi approfondire?

Storie di poker, storie di cambiamenti. Continui, inevitabili, talvolta bruschi.

Dopo tre anni da protagonista in MTT, in questo 2017 Matteo ‘madend1nun1’ Fonti ha scelto di virare sul cash game. L’impatto con i ring game è stato tutt’altro che negativo. 100.000 mani al NL25 ad un clamoroso ritmo di circa 10bb/100 lo hanno presto convinto a leveluppare al NL50. Ecco dunque che le cose si fanno improvvisamente più complesse.

“Ho giocato perlopiù zoom e mi sono subito trovato a mio agio. Pur non avendo grandissima esperienza sul campo, in passato avevo un abbonamento al forum Run It Once e ho sempre preso nota e spunti dai vari video di coaching. Nella stragrande maggioranza delle situazioni di gioco penso di sapere cosa fare e non ho problemi a gestire i vari spot. I risultati al NL25 sono stati subito molto soddisfacenti, per questo, forte anche di un bankroll che mi ha sempre permesso un sereno margine di manovra, ho pensato di salire al 50.”

E qui qualcosa s’inceppa. A detta dello stesso Matteo si tratta quasi di un ‘blocco mentale’:

“Da qualche tempo a questa parte il NL50 zoom è il livello più alto della disciplina. Pensare di giocare contro i player più forti mi crea qualche patema. Non ho le stesse certezze, non ho prove di poter battere il livello con la stessa facilità di quello più basso. Non ne faccio un dramma, ma è chiaro che si tratta più che altro di un problema di testa più che di ‘tecnica’ anche perché la differenza di skill tra i reg dell’uno e dell’altro livello non dovrebbe essere particolarmente marcata.”

Effettivamente, a guardare la differenza tra i due grafici, sembrerebbe quasi di mettere a confronto due player diversi…

Il grafico al NL25 (in big blind)

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il grafico al NL50 (in bb)

“Scendere di livello – ammette Matteo – non è una sconfitta, anzi. Se so di poter vincere con maggiore costanza, giocando al contempo con la massima serenità, non vedo perché non continuare a farlo. E’ chiaro che se riuscissi a farlo al 50 guadagnerei il doppio, ma se avessi la certezza di continuare a fare 25€ all’ora (per 4 ore al giorno) al NL25… Li accetterei senza pensarci due volte! La stragrande maggioranza delle sessioni giocate a quel livello si sono chiuse col segno + e sono convinto di poter continuare su questi ritmi”.

Il paradossale conflitto che attanaglia Matteo riguardo principalmente il gioco vs reg:

“Per assurdo mi trovo molto meglio a giocare contro di loro perché so come adattarmi, come costruire la mano, quando, come e perché bluffare. Vs fish è chiaro che si vince di più long term, ma nello spot singolo mi sembra ogni volta di fare cose a caso pur ‘di stargli dietro’! L’unica vera differenza, forse, tra il 25 e il 50 è che i reg del 25 sono più scolastici, mentre al 50 ce ne sono alcuni particolarmente fastidiosi con cui faccio davvero fatica a esprimere al meglio. Ad ogni modo credo davvero si tratti solo e soltanto di una blocco psicologico. Avrei il bankroll per giocare serenamente al 50, ma se devo giocare un livello per fare 2bb/100, sudando, preferisco restarmene in quello più basso ed esprimere il mio vero A-Game.”

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari