Monday, May. 23, 2022

Poker Online

Scritto da:

|

il 5 Mar 2018

|

 

Turbo Series – Nickname revealed! ‘r_secret_7’ è Raffaele Tagliaferri: “Un torneo tutto in discesa!”

Turbo Series – Nickname revealed! ‘r_secret_7’ è Raffaele Tagliaferri: “Un torneo tutto in discesa!”

Area

Vuoi approfondire?

Non avevamo alcuna info. In mattinata, durante la stesura del report dedicato alla Turbo Series, vi abbiamo raccontato del successo di ‘r_secret_7’ nel Main Event della manifestazione.

Scandagliando su Facebook, siamo dunque celermente riusciti a risalire all’identità del vincitore: i 31.198€ sono volati in Toscana, precisamente a Firenze, nelle tasche di Raffaele Tagliaferri!

Il player classe ’92 è più che mai noto nell’ambiente: regular del ‘Prestige’ di Prato, Raffaele alterna il suo impegno pokeristico tra live e online, privilegiando, a differenza di tanti colleghi, il primo.

Giocatore capace di districarsi al meglio sia cash game che MTT, Tagliaferri non può però definirsi un vero grinder a tutti gli effetti:

“Online ci sono settimane in cui clicco tutti giorni senza sosta e altre in cui non apro nemmeno la lobby. Ieri sera il Main Turbo Series non era minimamente nei miei piani. Dovevo uscire, ho scritto a un paio di amici, ma tutti mi hanno tirato il pacco. A conti fatti non posso che ringraziarli…”

Raffaele decide infatti di schierarsi e riesce a fare 1/2814, centrando la sua vincita più grande su PokerStars.it:

“E’ stato un torneo tutto in discesa! Sono stato deep sia in early che mid stage e anche per questo motivo non ho mai sofferta l’alzarsi dei blinds. Il primo segnale è arrivato in fase bolla dove, dopo aver flattato A-Q da button su un open da early, decido di chiamare il push in squeeze 22x di bb, che gira 5-6s: vado io. Entrato in zona ITM ho bruscamente accelerato: in un torneo come questo devi giocare per fare top 5 e stop. Arrivato a 2 tavoli left mi sembrava di vivere un sogno: non c’era praticamente nessun reg! Lucidità e aggressività mi hanno permesso di continuare la mia corsa senza intoppi. Uno showdown fortunato a 12 left mi ha fatto capire che poteva essere davvero il mio torneo: apre il bottone 20x, shovo da small (60x) con J-J, gioca con K-K. Bianca, bianca, bianca, bianca e gancio river…”

In un evento dal field ‘dotcomesco’, si sa, gli showdown devono necessariamente sorriderti, ma per riuscire a chiudere davanti a tutti, serve anche quel pizzico di lucida incoscienza:

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

“Uno spot determinante è arrivato a 6 left, dove ho deciso di fare un carpiato in piena regola. Apro AQ da mp, chiama cutoff e chiama chipleader da big blind. Flop 7J3. Betto 1/3, gioca solo cutoff. Turn 9. Betto 2/3 pot, snappa cutoff. Al river il pot è 7.600.000. Io gioco per 9.000.000, oppo ne ha 7. Il 6 è una delle carte migliori su cui provarci, visto che potrei comodamente aver chiuso un flush runner runner e in ogni caso metto infinita pressione alle sue semplici pair, ancora pienamente nel range. Oppo passa. Nel replay scoprirà che aveva K9… Dopo questa mano ho preso coraggio e non mi sono più fermato.”

Un cooler a 3 left 9-9 > 8-8 è il punto esclamativo su un torneo che ha già un nome. Dopo il deal con ‘milkorr’, Raffaele riesce a far suo il testa a testa conclusivo.

“Si tratta di una vincita davvero significativa, ma non credo ci saranno grossi stravolgimenti nella mia routine. Gran parte di questi verranno reinvestiti nel bankroll. Progetti futuri? Avevo già in mente di bissare la trasferta a Vegas del 2017, ora non ho più alcun dubbio; l’illusoria deep run nel Little For One Drop ancora brucia… Quest’anno bisogna far meglio!”

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari