Thursday, Sep. 16, 2021

Poker Online

Scritto da:

|

il 3 Mag 2018

|

 

Alessandro Pichierri e un triplete da 22.000$ in 24 ore: “Gioco meglio sul com che sull’it!”

Alessandro Pichierri e un triplete da 22.000$ in 24 ore: “Gioco meglio sul com che sull’it!”

Area

Vuoi approfondire?

Fat Tuesday di PokerStars.com, 215$ buy-in, 50.000$ GTD: 1° classificato per 11.377$.

Progressive KO di PokerStars.’fres’, 30$ buy-in, 15.000$ GTD: 1° classificato per 2.973$.

Bounty Hunter di PartyPoker.com, 109$ buy-in, 50.000$ GTD: 1° classificato per 8.165$.

Nell’arco di 24 ore Alessandro Pichierri è riuscito nella superlativa impresa di fare primo, primo e ancora primo per un totale di 22.515$.

Il grinder capitolino, trasferitosi a Malta circa un anno fa, sembra davvero essere sempre più a suo agio nell’universo dot com:

“Come tutti ben sapete, i range e le dinamiche di questi tornei sono completamente diversi rispetto a quelli nostrani. Si giocano tantissimi 3-bettati e 4-bettati e ogni singolo spot può decidere l’esito del torneo. Grindandoli assiduamente, penso di essere riuscito a trovare una buona chiave di lettura per interpretarli al meglio. Per quel che concerne i Turbo di Stars.com, ad esempio, tanti giocatori commettono infiniti errori e riuscire a centrare l’ITM è tutt’altro che utopia.”

I ritmi tenuti da Pichierri in termini di massa sono decisamente sostenuti, ma per assurdo sono più bassi rispetto a quando vinse la TLB 2016 su PokerStars.it:

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

“In questi due giorni – rivela – ho giocato circa 75 tornei. Oltre a questi tre primi posti ho fatto altri 4 final table e una decina di ITM complessivi. Solitamente faccio 30-40 tornei al giorno con uno spending che varia dai 3 ai 4.000$, domenica esclusa… Sicuramente non sono pochi, ma di certo inferiori rispetto ai click di qualche tempo fa. Mi sono reso conto che il focus è fondamentale e non supero mai la soglia di 14x in contemporanea. Prima riuscivo a giocarne addirittura 20: non perdevo, ma il profitto non era così soddisfacente. Ora punto sulla qualità: le late stage del dot com spostano davvero tanti soldi e non ammissibile prendersi licenze in termini di concentrazione.”

Pichierri, ‘HakiD93’ sul com, ammette dunque di avere paradossalmente qualche difficoltà nell’approccio ai tornei ‘nostrani’:

“Probabilmente al momento ho un gioco troppo brusco per il punto it: dinamiche assolutamente standard sul com sono splashate inutili al ‘Night On Stars’ e simili. Multitablando devo sempre fare attenzione, per questo sono stato costretto a ridurre la comunque significativa mole di gioco”.

Maggio è iniziato come davvero meglio non si potrebbe. Un pensierino alle WSOP?

“I live non mi hanno mai attirato particolarmente. A Las Vegas andrò, ma non credo sia questo l’anno giusto. Le trasferte sono una valvola di sfogo, un break in cui staccare dell’online e fare quattro chiacchiere con i colleghi-amici reg. Qui a Malta ormai siamo un buon gruppo e se ho voglia di giocare dal vivo, ho il Portomaso a due passi. Tra l’altro, le poche volte in cui mi sono presentato, ho sempre fatto deep run… Chissà che non debba provarci con più costanza :D”

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari