Monday, Nov. 29, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 4 Ago 2021

|

 

La vittoria MicroMillions di Simone simbartox Bartolucci, con parole sue

La vittoria MicroMillions di Simone simbartox Bartolucci, con parole sue

Area

Vuoi approfondire?

Tra i vincitori della domenica MicroMillions c’è anche Simone ‘simbartox’ Bartolucci.

Nell’ultima sera della rassegna di PokerStars dedicata ai tornei low buy-in, il 27enne di Pesaro si è aggiudicato l’evento numero 88, formato PKO turbo, per una moneta di oltre 2.600€ tra payout e taglie.

Il giorno seguente Simone ci ha raccontato di giocare a poker da tre anni e di essere passato ai tornei lo scorso anno dopo aver passato i primi due agli Spin&Go. Oggi il nostro gioco lo assorbe più della università, anche perché è diventato allievo della scuola di Simone Speranza. Solo poker online, dice, il live non lo intriga.

“Visto che sono passato ai tornei solo nell’ultimo anno, ed è coinciso con la pandemia, non ho mai giocato tornei live ma mi sono sempre e solo dedicato all’online. Ad essere sincero al momento non sono nemmeno ‘affascinato’ dai tornei live, visto che non basterebbero tre vite per abbattere la varianza e, tra spese e tutto, probabilmente per fare profit si dovrebbe avere un Roi atteso irreale a mio parere”.

 

L’arrivo al tavolo finale

Passando al torneo, Simone dice che è stato piuttosto ordinato:

“Da buon pokerista potrei raccontarti tutti i coinflip persi nel corso di questo torneo ma non mi tornerebbero alla mente tutti i 20/80 vinti :-D. A parte gli scherzi credo di aver giocato un torneo tutto sommato ordinato, in cui le cose sono andate tutte lisce – anche perché altrimenti non sarei mai arrivato. Di mani importanti non ce ne sono state troppe, ricordo un momento concitato nella fase 15 left, in cui prima ho perso uno spot bluffcatchando al river in blind war e poi due coinflip di fila. Fortunatamente sono rimasto comunque con 20-25 bui e grazie a qualche bluff in successione e probabilmente anche a un 70/30 vinto, mi sono presentato al tavolo finale da chipleader.”

 

La mano decisiva

Il tavolo finale di Simone è andato via abbastanza liscio:

“Il torneo era turbo quindi con un average di circa 25x: diciamo che i miei avversari non mi sono sembrati dei draghi in ICM. La mano decisiva è arrivata a 4 left, bottone shova per 4bb, io da small blind sono chipleader e reshovo con K5, big blind snappa per 10x con JJ. All-in a tre e troviamo un K miracoloso al river che ci porta direttamente al testa a testa. L’heads-up è filato bene, credo che l’avversario fosse un occasionale ma si può dire che giocavo in casa visti i miei trascorsi con gli Spin&Go e che lo stack effettivo era di 20x. La mano finale è stata un semplice cooler, KK io 88 oppo, board tutto liscio e vittoria a me.”

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

 

L’esultanza strozzata

Sul momento la gioia di Simone per la vittoria ha avuto vita breve. A distoglierlo è stata l’eliminazione al Main Event MicroMillions in cui stava giocando in multitabling.

“Volevo esultare ma non ho fatto in tempo perché due secondi dopo lo shippo mi sono ritrovato a perdere due 70/30 consecutivi al Main Event e da 40bui sono uscito in malo modo. E’ la dura vita dei torneisti, viviamo in un costante whine.”

 

Una bacheca di tutto rispetto

Questa vittoria, per Simone, è la quarta in una Series di PokerStars:

“Ma non sono sicuro che sia davvero la quarta, di sicuro il primo torneo che ho vinto è stato proprio un torneo delle Stadium Series lo scorso anno. Lo shippo arrivò esattamente una settimana dopo aver comprato il corso della Accademia fatto da Andrea Cigna, che è stato poi a tutti gli effetti il mio primo coach MTT personale. Gli devo davvero tanto.”

 

I progetti

Per il suo futuro con le due carte Bartolini non ha particolare fretta:

“All’orizzonte c’è sicuramente la voglia di affrontare il dot com, ma con molta calma, sia da un punto di vista di preparazione che di bankroll, visti gli swing più grossi e prolungati, e soprattutto il bisogno di un roll importante per la real life.”

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari