Thursday, Oct. 6, 2022

Storie

Scritto da:

|

il 11 Ago 2022

|

 

Reg identikit: Dario Cifalino91 Barone

Reg identikit: Dario Cifalino91 Barone

Area

Vuoi approfondire?

Oggi approfondiamo la conoscenza di ‘Cifalino91’, al secolo Dario Barone, 31enne che nella vita fa l’imprenditore.

Giusto la settimana scorsa il siciliano ha raggiunto il tavolo finale del Main Event MicroMillions chiudendo sul gradino più basso del podio.

Dario dice di giocare a poker da sempre, ma solo negli ultimi anni è tornato ad avere un approccio più serio.

Coi tavoli verdi comunque non ha mai smesso di avere confidenza, come si può vedere nella foto in alto: a 5 birilli Barone ha anche disputato le finali nazionali di biliardo.

 

Il ritorno ai tavoli verdi online

Dario riconosce che il punto di svolta del suo ritorno ai tavoli verdi online del poker è stato il lockdown.

“Ho ricominciato seriamente con il poker solo dal 2020, durante il periodo di lockdown, dove mi sono prefissato di partire con un roll di 300€ e battere i livelli mtt partendo da abi5. Devo dire che ho sicuramente goodrunnato il primo periodo, in quanto sono passato da abi5 ad abi20 in 2-3 mesi. Dopodiché ho contattato quello che secondo me attualmente è tra i top3 in Italia sia come player che come coach, Angelo Mirabella, ed ho acquistato il mio primo pacchetto di coaching con lui.”

 

La settimana tipo

Oggi Barone ha un programma settimanale definito al minimo dettaglio.

“La mia settimana tipo è fatta di quattro giorni di grinding e tre giorni di studio/coaching. Faccio parte di un progetto di stack-coaching, i miei coach attuali sono Angelo Mirabella e Domenico Lando, e devo molto se non tutto a loro, per tutto ciò che mi hanno trasmesso in questi anni di confronto giornaliero. Una menzione la devo anche a Giulio Di Salvo, grande amico e recente runner up all’IPO, con il quale mi confronto costantemente. Io stesso seguo cinque ragazzi abi 10/30, e anche di questo mi ritengo molto soddisfatto, visto il percorso di alcuni di loro. Gigggi555 ad esempio che al momento è Top1 su stars.it per giochi giocati nel 2022.”

Il grafico di ‘Cifalino91’ su dot it: in 6.103 tornei a buy-in medio 35,47€ il profitto è di 82 mila euro (clicca per ingrandire)

 

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

La voglia di shot e i modelli

Come si vede sopra nel grafico, la carriera pokeristica di Dario Barone finora non è stata caratterizzata da particolari shot.

“Non ricordo monete superiori ai 20k da quando ho ricominciato il mio percorso. Mi ritengo più un massgrinder e faccio della massa il mio punto di forza. Certo, sono sicuro che uno shot importante, da più di centomila euro, darebbe un boost emotivo ed economico alla mia carriera, ma sono fiducioso, se deve arrivare, arriverà. L’importante è lavorare e farsi trovare pronto quando sarà il momento.”

Sui modelli di riferimento ‘Cifalino91’ ha le idee chiare:

“Del punto it mi piacciono tanto domenlan, kingmave e alepp. Non mi dispiace Lafal, un altro ragazzo partito dal basso che ha distrutto i livelli pian piano.”

 

Le nuove strutture abbassano il ROI

Per Barone nel poker online italiano è in atto una tendenza che abbassa l’aspettativa di guadagno degli specialisti:

“Purtroppo col passare degli anni vedo il roi di tutti assottigliarsi. Secondo me ciò è dovuto all’alzarsi della varianza con le nuove strutture che stanno prendendo piede. KO, Big BO, Total KO inevitabilmente dimezzano il tuo roi facendo diventare il gioco molto più varianzoso. Io credo che un buon player abi 30/35 riesca ancora a fare 40/50k l’anno se runna nella media. Io stesso l’anno scorso ho tenuto questo passo, più o meno, giocando circa 500mtt mese, 6k l’anno.”

 

Il poker live

Dario racconta anche di essere stato sempre attratto dal poker live, fin da quando sedeva dall’altra parte del tavolo.

“Il poker live è qualcosa che mi è sempre piaciuto. Vengo dall’altra parte del tavolo, facevo il dealer negli eventi a Malta e poi, per due anni, mi sono spostato in Inghilterra, dove lavoravo come floorman in un casino. Poi il covid ha stravolto un po’ tutto e mi sono ritrovato nuovamente a giocare. Da quando sono ricominciati gli eventi live, ho cercato di parteciparvi assiduamente. Rozvadov, Slovenia e Malta, che è la più vicina a casa mia. Tanti piazzamenti, ma nessuno shot. L’ultimo è stato l’Estrellas a Malta dove ho chiuso in 80° posizione, più o meno. Las Vegas rimane un sogno al momento. A settembre mi sposo e gli impegni extra poker al momento sono troppi per riuscire a programmare una trasferta così lunga e impegnativa. Prima o poi spero di trovare la condizione per andare. Nel prossimo futuro spero di continuare il mio percorso di crescita, sia come giocatore, sia come coach. Non mi pongo obiettivi monetari nel breve periodo, anche perché, come è noto a chi gioca mtt, la varianza può essere assassina.”

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari