Friday, Jun. 14, 2024

Strategia

Scritto da:

|

il 22 Set 2023

|

 

I consigli di Sam Grafton per scalare i livelli o fare level down

I consigli di Sam Grafton per scalare i livelli o fare level down

Area

Vuoi approfondire?

L’obiettivo di ciascun giocatore di poker che comincia a frequentare il nostro gioco, è quello di arrivare a partecipare alle partite più ricche del pianeta, ma, a parte che non siate figli di Elion Musk, o di uno dei potenti del mondo, questo non può capitare se non attraverso un percorso che comincia fin dai micro limiti. 

Sam Grafton, conosciutissimo giocatore che quel livello di gioco lo ha raggiunto, era partito esattamente come qualsiasi giocatore normale,  con un bankroll di poco conto, una capacità di gioco molto simile a quella di tutti coloro che cominciano e, soprattutto, con la fame di arrivare lontano.

Statistiche di chi ce la fa? Non esistono

Nonostante Grafton ce l’abbia fatta, e con lui centinaia di giocatori di alto rango, non esiste una percentuale quantificabile rispetto al numero dei giocatori che riescono a farcela in un mondo così competitivo come il poker a bassi Buy In. 

Ma se le cose vengono fatte con un certo giudizio e costanza, i risultati non tardano ad arrivare.

Grafton giocava le partite da 5 sterline online nella sua residenza di Londra, per cui non ci vuole molto a capire che se vogliamo chiedere consigli su come scalare i livelli in breve tempo, il giocatore britannico è decisamente la persona giusta.

Selezione delle partite e dei tavoli

La prima parte della vostra ricerca verso il successo deve partire, secondo Grafton, dalla selezione delle partite, come lui stesso ha dichiarato a PokerStars un paio di anni or sono, in un’intervista rilasciata ad Howard Swains.

I satelliti sono un’ottima base di partenza, anche per via del fatto che questa particolare forma di torneo, non viene giocata dai migliori in assoluto, ma è di solito frequentata da giocatori occasionai che vorrebbero partecipare agli eventi più ricchi, investendo pochi Euro.

Inoltre, se l’idea è quella di partecipare ad un evento dal Buy In di €100, come ad esempio il Sunday Special, centrando il ticket e vincendolo in un satellite, ci sono buone possibilità di capitare in un tavolo con un field morbido, vista la possibilità di giocare con players della stessa vostra capacità.

Occhio al Bankroll

Il caro e vecchio bankroll va sempre tenuto d’occhio, come vi abbiamo scritto in migliaia di altre occasioni.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il consiglio è quello che di solito si dà quando l’idea è quella di iscriversi ad un torneo di qualsiasi buy in. Se non avete vinto un satellite, ma state pensando di iscrivervi direttamente ad un evento, l’idea deve essere quella di non scendere mai sotto i 100 Buy In rispetto al costo di iscrizione.

Ciò vuol dire che, se state per prendere parte ad un evento da 5 Euro di iscrizione, un bankroll di 500 Euro, dovrebbe fare al caso vostro per non essere troppo sballottati dalla varianza.

Onesti sulle vostre capacità

Quando passate del tempo sulla vostra room preferita, non dovete mentire sulle vostre capacità. L’onestà verso la vostra stessa mole qualitativa del gioco che esprimete, non deve essere influenzata da ciò che pensate sia giusto o sbagliato, ma solo ed esclusivamente dai vostri risultati.

Ciò vuol dire che se pensate di essere stati sfortunati, ciò non significa che dovrete pestare sui Buy In dove non riuscite ad emergere.

Un buono e sano level down, sarà quello che fa al caso vostro. Ci sarà tempo per tornare a battere quel livello che non siete riusciti a superare nell’ultimo periodo di gioco.

Level down non è una sconfitta, ma un segno di maturità

L’ultimo argomento sul quale Grafton vuole porre l’accento in relazione alla possibilità di scalare i livelli per arrivare a giocare le partite high stakes, è invece quello che si ricollega al paragrafo precedente.

Se qualcuno di voi pensa che che tornare indietro a giocare ad un livello inferiore rispetto a quello al quale stavamo giocando fino a ieri, sia una sorta di lettera scarlatta da apporre sul petto per la quale tutti gli altri giocatori vi additeranno gridando”Shame”, allora sbagliate di grosso.

Fare level down è un sinonimo di grande maturità e, soprattutto, vi aiuterà a rimettere le cose in ordine quando non tutto andrà per il verso giusto e questo vale per tutta la vostra carriera di pokeristi, sia quando state giocano ai micro limiti, che quando approderete ai tornei e alle partite dal Buy In più elevato.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari