Sunday, May. 26, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 1 Lug 2012

|

 

WSOP 2012 – Il fossile che porta sfiga

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WSOP 2012 – Il fossile che porta sfiga

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

No ti prego vai via con quella roba, portala via di qui che sta giocando Datino“.

a) cos’è quella “Roba”?
b) chi pronuncia questa frase e a chi?

Andiamo con calma.

Siamo al torneo di Ten Games, quel classico torneo super tecnico dove faccio finta di conoscere le regole di tutti e dieci i giochi e quando Alioto mi racconta le mani, faccio sempre sì con la testa fingendo perfettamente di aver capito.

Stavolta si gioca il Limit tradizionale e fin qui anch’io ci capisco qualcosa. Sta di fatto che Raymer è supershort con 3mila fiches, Dario apre a 1.600, Greg “Fossilman” Raymer che rilancia ancora, ovviamente Dario chiama l’allin ed elimina il player con KT contro JJ, trovando un K sul board.

Come in molti sanno il nickname di Raymer deriva dalla sua passione di collezionare fossili e ne usa uno diverso ogni torneo come card protector. A ogni eliminazione, invece di fare come Berry Greenstein e regalare la propria copia del libro autografata, Greg Raymer regala il fossile all’avversario. Ed ecco che fa bella mostra di sé, sopra lo stack di Dario Alioto che in quel momento viaggia altissimo nel chipcount.

Qualche minuto dopo, io sono accanto al tavolo finale di Datino, non mollandolo nemmeno un secondo.
Da lontano vedo avvicinarsi una faccia piuttosto nota: è Alioto, out dal torneo.

Guarda non so come ho fatto. Anzi so come ho fatto…è sto cazzo di fossile che porta una sfiga tremenda. E’ impestato di sfiga al 100%

E lo consegna a Paola, la fidanzata.

Al che gli faccio presente che qui sta giocando Andrea Dato e che forse non è il caso di portare oggetti “del male” in sala.

Oh no, c’hai ragione! Paola ti prego vai via con quella roba, portala via di qui che sta giocando Datino.

Troppo tardi, perché giusto in quel momento Andrea Dato… è fuori dal torneo al 12° posto!



Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari