Sunday, Nov. 17, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 5 Lug 2012

|

 

Niccolò Caramatti: “I risultati mostruosi di Ivey? Lui incute terrore negli avversari!”

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Torna con una pillola tutta “made in Italy” Niccolò Caramatti, rientrato da poco dall’aventrua alle WSOP di Las Vegas .

La prima parte del video è dedicata all’ impressionante hot-run di Phil Ivey in queste World Series of Poker: “Lui riesce ad ammazzare la varianza live. E’ riuscito a fare già 4/5 tavoli finali: è un risultato clamoroso. Essere scoppiati o prendere una bad-beat è roba di un attimo, ma lui riesce ad andare sempre avanti.”

Luisgallo però trova una spiegazione razionale in questi risultati e la sintesi è nella parola rispetto: “Phil Ivey è il giocatore più carismatico e il rispetto lo facilita tantissimo. Lui incute terrore negli avversari: se lui rilancia, molti avversari foldano perché non vogliono giocarci contro. Oppure vi è il ragionamento opposto: molti giocatori vogliono eliminare Ivey da un torneo o vogliono cercare di fargli un bluffone contro, ma in quel caso rischiano di trovarlo con un punto forte.”

Poi il pro di Sisal Poker passa ad un nuovo argomento e critica l’atteggiamento negativo che circola nel mondo del poker: “Spesso fa più notizia il giocatore che non ha più soldi o il mercato del poker che si contrae. Perché ci vogliamo tirare la zappa sui piedi? Chi vive di questo settore deve elogiare le positività di questo mondo cercando di sottolineare i risultati buoni.”

Il video si conclude con l’immancabile parte dedicata al cibo: si parla di bignè di sushi e di molte altre particolarità!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari