Howard Lederer non ci sta: “Voglio essere ascoltato dai giudici!” | Italiapokerclub

Saturday, Apr. 4, 2020

Storie

Scritto da:

|

il 1 Set 2012

|

 

Howard Lederer non ci sta: “Voglio essere ascoltato dai giudici!”

Howard Lederer non ci sta: “Voglio essere ascoltato dai giudici!”

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Dopo la positiva conclusione della trattativa tra Full Tilt Poker e PokerStars, resta da conoscere i destini di Howard Lederer e Chris Ferguson.

I due, come ormai è noto, sono accusati di gioco d’ azzardo, frode e riciclaggio di denaro anche se in tutto questo tempo hanno sempre rigettato tutte le imputazioni mosse nei loro confronti.

Recentemente, in loro soccorso, è arrivata una sentenza del giudice Jack Weinstein che si è pronunciato su un caso che vedeva coinvolto Lawrence Dicristina, incriminato nel 2011 per aver giocato a poker, violando la IGBA (Business Act Illegal Gambling). A fine processo, però, Dicristina è stato scagionato dalla Corte Federale, la quale ha ammesso che nel poker domina il fattore di abilità.”

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Dopo questa sentenza, gli avvocati di Lederer sono scesi immediatamente in campo chiedendo al giudice Leonard Sand un’ audizione per discutere l’ impatto che potrebbe procurare la sentenza del “caso Dicristina”. I legali nella loro richiesta scrivono: “Se il poker non costituisce gioco d’azzardo illegale, allora perché le accuse non decadono o almeno non vengono messe in attesa finché non si arrivi al giudizio d’appello?”

Preet Bahara, procuratore distrettuale degli Stati Uniti, fondamentale nella causa di FTP, non considera idonee le richieste avanzate da Lederer e, rivolgendosi al giudice Sand, afferma: “Anche se la sentenza Dicristina è pienamente accolta, la stessa non sarebbe efficace sulle numerose accuse rivolte nei confronti degli imputati e quindi una conferenza di stato sarebbe prematura e impraticabile.”

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari