Friday, May. 24, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 24 Set 2013

|

 

King Of Poker: Mauro Stivoli in 7 domande

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

King Of Poker: Mauro Stivoli in 7 domande

Area

Dopo la vittoria al World Heads Up Poker Championship di Barcellona nel 2008, la carriera di Mauro Stivoli come professional poker player si è divisa fra trasferte nei casinò e grinding online.

In questo momento Mauro si trova già al casinò Perla di Nova Gorica, in attesa del King Of Poker che inizierà il 26 settembre: 150.000€ garantiti per il Main Event, vari side, sit, satelliti e tavoli cash game prenderanno luogo nella tappa slovena con la partecipazione di grandi protagonisti come Rocco Palumbo, Gabriele Lepore, Alessio Isaia, Andrea Dato, Jackson Genovesi e Giancarlo Fisichella.

In questa intervista Mauro Stivoli risponde a 7 domande sul poker live, gli eventi e la carriera da professional poker player.

Come si è evoluta la tua carriera da giocatore dopo la vittoria di Barcellona?
Dopo la vittoria di Barcellona mi sono dedicato a tempo pieno al cash game, che ho giocato negli ultimi 4 anni, ora invece mi sto appassionando agli MTT e li sto studiando come non avevo mai fatto prima.

Quali location preferisci per le tue trasferte?
Nella scelta degli eventi live prediligo sempre l’Italia e il casinò Perla, dove ho fatto le mie prime trasferte, ci sono affezionatissimo!!

Un giocatore di poker dovrebbe giocare eventi dal vivo?
Il mio consiglio è di giocarne il più possibile, ma sempre in bankroll; sono molto divertenti e si possono vincere un sacco di soldi!

Si può shottare?
Nella carriera di un giocatore non devono mancare gli shot: fanno parte della formazione del player, così come gli swing e i periodi di bad run.

Fai table selection quando giochi cash game a questi eventi?
No, ma comunque sarebbe praticamente impossibile visto il basso numero di tavoli presenti agli eventi dal vivo.

Qual è il pericolo per chi non è abituato?
Per chi come me gioca spesso online, la prima difficoltà cui si va incontro è la lentezza del singolo tavolo che ti porta a forzare la mano per “noia”: eviterei di giocare eccessivamente loose se non rientra nel proprio stile.

Il tuo traguardo pokeristico?
Il mio traguardo è avere la possibilità di smettere di dover grindare per lavoro, ma di poterlo fare come e quando voglio io, perché adoro questo gioco e non smetterò mai di giocarlo.

Vuoi partecipare al King Of Poker? Sono disponibili gli ultimi pacchetti last minute!



banner-calendario-tornei

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari