Sunday, Aug. 14, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 7 Nov 2013

|

 

EPT da Berlino a Vienna: Scott Seiver, ‘Elky’ e Wilinofsky la prendono male!

EPT da Berlino a Vienna: Scott Seiver, ‘Elky’ e Wilinofsky la prendono male!

Area

Vuoi approfondire?

E’ un fulmine a ciel sereno. Non era preventivato né preventivabile questo cambio per la prossima stagione dello European Poker Tour: niente più poker a Berlino, con la tappa tedesca che passa a Vienna dal 19 al 29 marzo prossimi.

I motivi di questa ‘sostituzione’ ancora non appaiono chiarissimi ma, stando alle parole rilasciate sul blog di Pokerstars da Edgar Stuchly, presidente EPT, ha avuto notevole peso la location e, supponiamo, ragioni economiche che, almeno per adesso, restano oscure.

Questo il comunicato ufficiale di Stuchly:

‘Due to a variety of issues in Berlin, and a unique opportunity in Vienna, we have decided to change the location of the sixth EPT stop this year.  The venue can fit over 100 tables and we will be able to provide an amazing tournament schedule with a wide variety of games, and the convenience of hosting tournaments and cash games in one place, all operated by the EPT.’

Non sono state dunque, come già anticipato, specificate le motivazioni, dato che si parla di ‘variety of issues’ (vari problemi) con Berlino. La cosa certa però è che, questo chiaramente sottolineato dal presidente EPT, l’Hofburg Palace, ex residenza imperiale nella quale verranno giocati la totalità degli eventi, rappresenta una cornice di straordinario prestigio, con la possibilità di ospitare comodamente 100 tavoli da gioco, facilmente gestibili dall’organizzazione, praticamente nel centro cittadino.

hofburg2

Uno scorcio di Hofburg Palace, Vienna

Gli organizzatori, a distanza di 3 anni dall’ultima tappa EPT giocata nella capitale austriaca, si aspettano più di 1000 partecipanti e puntano, dunque, a distruggere i 578 giocatori presenti nel 2010.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Ma quali sono state le reazioni a caldo dei giocatori? Stando a ciò che hanno scritto su Twitter, poco buone. Il primo a ‘cinguettare urlando’ è stato Scott Seiver, che se n’è uscito così:

Berlino era la sua tappa preferita e, a quanto pare, Vienna risulterebbe scomoda sia logisticamente che per altre ragioni. Interpellati Bertrand ‘Elky’ Grospellier ed Evgene Katchalov, ecco come gli risponde il primo:

Anche per il forte francese, dunque, Berlino rappresentava la sua tappa EPT preferita e vede nella scelta di Vienna una sorta di ‘declassamento’ rispetto alla capitale tedesca.

Della stessa opinione di Elky è anche il forte Ben “NeverScaredB” Wilinofsky:

Chi avrà ragione? Come spesso accade, saranno i numeri a decidere: riusciranno gli organizzatori a portare a Vienna i preventivati mille iscritti, oppure il cambio in corsa sfocerà in un un flop?

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari