Wednesday, Oct. 16, 2019

Poker Online

Scritto da:

|

il 21 Mar 2014

|

 

Doppio schermo e poltrona: le super postazioni dei top regular!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Doppio schermo e poltrona: le super postazioni dei top regular!

Area

Vuoi approfondire?

Chi gioca a poker per professione non può di certo affidarsi al caso; dettagli “extra” che all’apparenza possono apparire banali sono spesso la base per un gioco solido e profittevole, specialmente nel lungo periodo.

Uno di questi è sicuramente la postazione dalla quale si gioca. Grindare da un portatile, ad esempio, può essere visualmente “restrittivo”, giocare seduti su una sedia piuttosto che su una poltrona può sicuramente inficiare negativamente dopo tante ore/giorni/settimane di gioco. Quest’oggi abbiamo interpellato alcuni top regular che possiedono postazioni davvero ‘cool’…

Quella che vedete qui sopra è la sede lavorativa del Team Pro Online di Pokerstars, Vito W1llys” Barone. Fisioterapista e personal trainer in ‘real life’, il Supernova Elite ci rivelò pochi mesi fa alcuni consigli fisico/salutari per affrontare al meglio la maratona ICOOP. Chi meglio di lui può dirci come schierarci correttamente davanti al computer?

“E’ fondamentale stare seduti in assoluta comodità. L’ideale sarebbe una poltrona che ti permetta di tenere la postura corretta e che sia confortevole allo stesso tempo. Io ne utilizzo una molto morbida come seduta (vedi doppio cuscino memory foam), con poggia testa regolabile, il supporto lombare e i braccioli regolabili in modo da allineare bene il tratto avambraccio-polso-mano con la scrivania.”

Barone sottolinea dunque l’importanza di avere schermi ad hoc: “Risoluzione e grandezza: servono schermi belli grandi per poter multitablare in tranquillità e tenere sempre d’occhio lobby e software di supporto. Consiglierei inoltre l’utilizzo del mouse ‘verticale’, utile a prevenire le patologie legate al polso”.

Meno tecnico e più diretto, il fortissimo regular MTT Luigi “incognita93” Curcio che sfodera una postazione da urlo: “Penso che avere una postazione comoda sia fondamentale. Io ho una scrivania con molto spazio e due schermi grandi che mi aiutano a restare sempre super focused. Riesco a seguire serenamente l’action in tutti i tavoli che tengo aperti. Non so dire se sia -ev giocare dal portatile: a Sanremo, ad esempio, ho vinto due domenicali in due volte che sono andato giocando dal mio laptop. Ad ogni modo credo che avere una postazione comoda e spaziosa sia sicuramente la cosa migliore per chi gioca tanto.”

curcio

La postazione di Luigi “incognita93” Curcio

A darci un suo parere sulla questione c’è anche il il fortissimo MTTer di PokerYes Andrea “andreapuppa” Sorrentino: “Avere una postazione spaziosa è importantissimo: in tutti i tavoli serve la sempre la stessa concentrazione ed è fondamentale tenerli sempre tutti sott’occhio. Solitamente gioco 15-20x e non potrei mai farcela con un solo schermo. Avendone tre il compito è molto più agile e pur facendo sessioni molto lunghe la vista non ne risente. E’ oltremodo importante avere una poltrona per stare il più comodi possibile. Ad ogni modo conosco anche alcuni grinder fortissimi che giocano 16x da un portatile con una sedia di legno: la postazione è dunque essenziale per la salute e la comodità, ma non sempre è direttamente proporzionale al profit che si può fare…”

sorrex

La postazione di Andrea “andreapuppa” Sorrentino

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari