Friday, Aug. 12, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 8 Lug 2014

|

 

L’ultima spiaggia per entrare nel Main Event WSOP? Un sit’n’go (1,000$) da dieci persone giocato ‘flippando’!

Area

Vuoi approfondire?

E’ l’ultimo torneo delle World Series of Poker, è il torneo che, potenzialmente, sistema economicamente la vita e rende la carriera una continua discesa. E’ il campionato del mondo, è quell’evento che ogni giocatore di ogni angolo del globo, almeno una volta, spera di poter vivere in prima linea.

E’ il torneo per cui Mike McDermott, protagonista del film ‘Rounders’, investe tutti i risparmi per poter perseguire il proprio sogno.

E’ anche un evento quasi impossibile da vincere, dato che, ogni anno, vi partecipano oltre 6.000 persone (quest’anno 6.683 iscrizioni), eppure per qualcuno il sogno diviene realtà in novembre.

C’è chi ha la possibilità di ‘investire’ i 10,000$ di buy-in, perché magari ‘stampa’ soldi online per tutto l’anno, oppure c’è chi cerca la strada per la qualificazione tramite i satelliti, che si trovano online come live praticamente sempre.

Tanti riescono a ottenere l’agognato ticket, ma i più sono costretti a leccarsi le ferite, incapaci di vincere quei satelliti tecnicamente neanche impossibili, ma per i quali la fortuna non è un optional.

In America, si sa, se ne inventano di tutti i colori e l’ultima spiaggia per entrare nel Day 1C del main event WSOP è stato un sit’n’go da dieci partecipanti: due hole cards per ognuno e uno showdown per tutti i giocatori. Il più fortunato, ovvero colui che avrebbe legato il punto più alto, sarebbe stato catapultato dentro il torneo più importante dell’anno. Solamente grazie al fattore C.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Ecco il filmato dello showdown thrilling:

Dei nostri connazionali lo ha giocato Filippo Lazzaretto che, in quota al 50%, non è riuscito nell’impresa. E pensare che è stato anche uomo bolla di un altro satellite, in cui si è visto deplodere K-K da 10-10 di un avversario. Roba da mordere famelicamente il tavolo come il migliore degli hamburger made in USA.

Chissà, magari il prossimo novembre scopriremo che il neo-campione del mondo aveva cominciato la propria cavalcata verso il braccialetto tempestato di diamanti proprio così…

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari