Friday, Oct. 22, 2021

Poker Online

Scritto da:

|

il 8 Ago 2014

|

 

“Anche player conosciutissimi si sono fatti avanti” Il poker manager GDpoker e il reclutamento dei team pro

“Anche player conosciutissimi si sono fatti avanti” Il poker manager GDpoker e il reclutamento dei team pro

Area

Vuoi approfondire?

Un riscontro che ha dell’incredibile. Dopo l’annuncio che invitava i giocatori a inviare le loro candidature per diventare team pro GDpoker, la room arancione è stata letteralmente subissata di mail.

Più di quattrocento nel giro di tre giorni i player che, ingolositi dalla prospettiva di diventare professionisti di poker a tutti gli effetti, si sono fatti avanti.

Ma che profilo sta cercando la poker room per ampliare il suo parco professionisti? Come saranno selezionati, e quale è la strategia dietro questo reclutamento?

Ne abbiamo parlato con il poker manager GDpoker Carlo Cavaliere (foto in alto).

IPC: Come è venuta l’idea di reclutare i nuovi membri del team pro per selezione? Quale è il fine di questa iniziativa?

CC: Il fine principale è conoscere più giocatori possibili e scoprire nuovi profili che non saremmo mai riusciti a contattare. I soliti noti hanno i costi che hanno e molti sono inarrivabili, ma tra i giocatori italiani ce ne sono tanti che potrebbero riservare belle sorprese. Penso a Cecilia Cocchi, chi la conosceva prima che arrivasse seconda al WPTN Venezia? Ecco, nel panorama attuale ci possono essere tantissimi altri ragazzi con degli assets particolari che potrebbero risultare interessanti: magari spiccano in public relation e hanno un grande seguito per i live, magari sono grinder con cui potremmo far partire una ‘corsa all’Imperatore’ dopo alcune ore di coaching con Zumbini. Al momento abbiamo delineato delle linee guida generali, il bello deve ancora venire.

IPC: A quanto ne so siete stati letteralmente sommersi di mail, tra cui anche diverse di giocatori molto conosciuti. Qual è il profilo ideale dei nuovi membri del team pro che state cercando?

CC: Confermo. Abbiamo ricevuto centinaia di mail, e giocatori molto conosciuti hanno avanzato la loro candidatura. Siamo rimasti sorpresi perché alcuni di questi sembravano davvero inarrivabili. Adesso sappiamo che sono interessati al nostro brand, quindi avremo modo di intavolare una trattativa nella speranza che vada a buon fine. Il profilo richiesto al momento non è ancora ben definito perchè l’iniziativa è in divenire. 

IPC: Come saranno selezionati i nuovi membri del team pro? 

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

CC: Visto che sono arrivate tantissime richieste, la prima cosa che faremo è sfrondare quelle che non riportavano tutte le informazioni richieste. Il piano era che sarei stato io a effettuare la prima scrematura, ma adesso di sicuro mi aiuteranno i ragazzi del team internazionale che per fortuna parlano bene l’italiano. Probabilmente, visto appunto il numero di richieste che ci sono arrivate, prima delle telefonate invieremo una mail ai candidati per chiedere loro ulteriori dettagli.

IPC: Andando un po’ più nello specifico: come sceglierete i nuovi team pro?

CC: Al momento l’unica cosa certa è che su GDpoker ci saranno tre tornei a punteggio. Chi vincerà questa mini-leaderboard sarà il primo nuovo sponsorizzato. Saranno comunque dei tornei a buy-in basso, abbiamo scelto questa via per fare una scelta in base al merito. Altre promozioni attualmente sono in fase di studio e saranno chiarite più avanti. Magari decideremo di fare una scuola di poker interna alla room, e così sceglieremo i profili di coach. Ma ancora non c’è niente di definito nel dettaglio.

IPC: Quale sarà il deal offerto ai nuovi team pro?

CC: I nuovi team pro avranno una paga mensile e potranno godere di sconti per partecipare alle tappe WPT National sponsorizzate GDpoker. Ovviamente ogni mese dovranno muovere un certo quantitativo di rake, anche se con la rakeback la poker room non guadagnerà con loro nel senso che su ogni pro perdiamo soldi, ma almeno creiamo liquidità per gli altri giocatori della piattaforma. 

 

Se non hai ancora inviato la tua candidatura, iscriviti a GDpoker e fallo subito!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari