Saturday, Oct. 23, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 9 Ott 2014

|

 

“Se mangiate male perderete denaro”: l’alimentazione dei grinder per la team pro Pokerstars Katerina Malasidou

“Se mangiate male perderete denaro”: l’alimentazione dei grinder per la team pro Pokerstars Katerina Malasidou

Area

Vuoi approfondire?

Birra, patatine, noccioline, salatini, pizza: chi non si è mai abbuffato giocando a poker?

Ma se facciamo del poker il nostro lavoro, l’alimentazione può svolgere un ruolo fondamentale e non capita così spesso di chiedersi quali siano gli effetti del cibo sulla nostra performance.

Katerina Malasidou, Team Pro Online di Pokerstars ha scritto un lungo articolo in cui racconta quanto l’attenzione al cibo sia importante per chi vuol fare del gioco ai tavoli verde un vero e proprio lavoro:

“Nel poker la massimizzazione del valore atteso, in una data situazione, è tutto. E nonostante lo studio del gioco e il miglioramento delle proprie abilità siano le principali priorità per ogni giocatore, ci sono altri modi per raggiungere il successo. Avete presente quella sonnolenza che vi prende dopo aver mangiato? Le persone tendono a sottostimare questo fenomeno, che, in realtà, oltre a essere sgradevole, può avere un impatto negativo sul gioco. Se giocate mentre vi sentite assonnati, non potrete rendere al massimo. L’entità di questi effetti è variabile e dipende da quanto avete mangiato (se una fetta di pizza o una intera formato maxi). Sfortunatamente anche se giocate leggermente al di sotto del vostro meglio avrete minori profitti ovvero perderete denaro.”

Katerina racconta di aver trovato il regime alimentare ideale grazie ai consigli di un nutrizionista:

“Il miglior modo che ho trovato per stare bene è prestare attenzione a cosa mangio quando mi metto a lavorare. Per me andare dal nutrizionista è un modo per avere un’educazione al cibo. Ci sono tante cose che la maggior parte delle persone non sa, come quali abbinamenti di cibi facciano male, cosa causi sonnolenza, cosa dia più energia eccetera. La prima cosa che ho discusso con il mio nutrizionista è stata la programmazione alimentare quotidiana. I pasti devono essere accuratamente pianificati in base all’ora in cui mi sveglio, lavoro e faccio pausa. Abbiamo parlato anche dei momenti della giornata in cui mi sento stanca o senza energie per cercare una soluzione utilizzando uno snack appropriato. Oltre a sentirmi meglio nel complesso, non ho più bisogno della pennichella dopo pranzo. Posso subito tornare a giocare a poker e resto concentrata più a lungo.”

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Nell’ultimo periodo sono tanti i poker pro che hanno cominciato ad interessarsi all’argomento, e capire che come vivono la loro vita influenza il gioco al tavolo verde.

Uno su tutti Daniele Negreanu che grazie ad un corso sull’intelligenza emotiva, ha scoperto l’alimentazione vegana, tanto da portarsi sempre con se al tavolo tante vaschette con cibo pronto cucinato a mano.

Questo approccio al gioco è sì faticoso, ma come racconta la stessa Katerina Malasidou può spalancare le porte a grandi soddisfazioni:

“Se iniziate a mangiare sano e vi date da fare, garantisco che vedrete dei miglioramenti. Inevitabilmente il vostro gioco ne beneficerà, dal momento che sarete concentrati invece di ciondolare sulla tastiera. E non vi preoccupate, potrete abbandonarvi alla tentazione di un bell’hamburger o di un gelato nel giorno libero!”

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari