Saturday, Nov. 28, 2020

Storie

Scritto da:

|

il 22 Mag 2014

|

 

Daniel Negreanu e il nuovo ‘mindset’ dopo il corso sull’intelligenza emotiva

Daniel Negreanu e il nuovo ‘mindset’ dopo il corso sull’intelligenza emotiva

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Oltre che a essere regolato da precisi calcoli statistici, nonché da skill che vanno a impostare una pianificazione dettagliata della propria strategia, il poker è soprattutto un gioco mentale, dove la lucidità, la freddezza e la serenità con cui ci si approccia al tavolo verde influenzano drasticamente i nostri risultati nel lungo periodo.

Il mindset, appunto, è una componente fondamentale del gioco a due carte e, nel bene come nel male, viene spesso condizionato da quello che ci succede attorno a noi nella ‘real life’.

Ne sa qualcosa anche il pro di Pokerstars Daniel Negreanu che, in un recente intervento sul portale ‘fullcontactpoker.com’ ha raccontato di come nell’ultimo anno si sia avvicinato al ‘ChoiceCenter’ anche per migliorare i suoi risultati a poker.

Il Centro ha sede a Las Vegas e come si legge nella homepage del sito, in cui peraltro Daniel Negreanu è usato come ‘testimonial’ (foto sotto), è specializzato in corsi sulla intelligenza emotiva.

choicecenter

Nel 2013 non ho giocato una singola sessione di cash game – ha detto Negreanu – ho avuto un grande anno sotto ogni aspetto, ma non ho mai avuto alcun interesse ad andare al Bellagio. Nella prima parte dell’anno stavo facendo un corso di intelligenza emotiva presso il ChoiceCenter e m’ero fissato l’obiettivo di rientrare nella top 15 del GPI. Subito dopo il corso sono balzato in prima posizione e ci sono rimasto per ben 19 settimane”.

Negreanu ha anche spiegato come, seppur per pochi mesi, sia cambiata l’organizzazione delle sue giornate:

Durante il corso, si fa quello che viene chiamato un ‘PSP’ che sta per  ‘Piano Strategico Personale’: si imposta un obiettivo per i tre mesi a venire e si scrive un programma settimanale di come realizzarlo. Nel mio PSP era incluso anche lo studio del poker.  Ho guardato un sacco di video su pokerstars.tv, circa 2-4 ore settimanali, e ho programmato con gli amici sessioni di discussione sul poker. In questo gioco non si arriva mai a un punto in cui si finisce di imparare. Non stavo giocando a poker, ma stavo sicuramente facendo il lavoro”.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Questo corso di intelligenza emotiva, a quanto pare, oltre ad aver influito sui risultati pokeristici di ‘Danielino’ ha anche migliorato la sua vita in generale, come lui stesso riconosce:

Il corso ti insegna a capire cosa ti manca dall’essere una persona di successo e a tirarlo fuori. I miei risultati sono stati eccezionali e ho raggiunto traguardi che prima potevo solo sognare. Non mi riferisco solo al poker. Adesso sono più forte di corpo e di mente, i miei rapporti con amici e familiari sono migliorati e ho una visione chiara e lucida del mondo e della mia vita. Sento che posso fare qualcosa per le persone, posso fare la differenza”.

Non manca, a ragion di logica, anche una buona fetta di detrattori:

So che ci sono alcune persone nel mondo del poker che sono molto scettici riguardo ai laboratori del ChoiceCenter. Ma conosco altrettante persone, legate anche loro al mondo del poker, che hanno frequentato il corso. Di tutti questi non so di un singolo individuo che ha avuto una brutta esperienza e che ora ne parla male con amici e parenti. Gli unici detrattori sono persone che non hanno fatto il corso o  hanno partecipato soltanto al primo weekend, e a mio avviso è un po’ come giudicare un film dai primi 10 minuti”.

L’ultimo affondo in all in Daniel lo sferra parlando di come sia cambiata la sua visione del mondo e di come ancora stia lavorando per estirpare alcuni ‘leak’ nella vita di tutti i giorni:

Io sono in work in progress come chiunque altro, ma almeno adesso ho una visione chiara delle cose. Da piccolo ero il più basso di tutta la classe e questo mi ha condizionato molto anche nel giudizio di quello che significava ‘vero uomo’: se prima pensavo fosse sinonimo di forte, ricco, donnaiolo, adesso penso sia più vicino al concetto di onesto, aperto e sensibile. Anche per questo devo dire grazie al ChoiceCenter!”.

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari