Sunday, Jul. 3, 2022

Poker Online

Scritto da:

|

il 13 Dic 2014

|

 

Il Messico sta per legalizzare il poker online: nuovo ‘Black Friday’ per i grinder statunitensi?

Il Messico sta per legalizzare il poker online: nuovo ‘Black Friday’ per i grinder statunitensi?

Area

Vuoi approfondire?

Dopo il Black Friday, il Messico è diventato il nuovo ‘Eldorado’ per i grinder professionisti statunitensi.

Impossibilitati a continuare la propria carriera nel poker online negli Stati Uniti, molti di loro hanno dunque scelto di fare le valigie e trasferirsi definitivamente per motivi lavorativi nel paese confinante. Una delle mete più battute è stata quindi Playa del Carmen, località turistica sul mare conosciuta per la bellezza delle spiagge e per il divertimento.

Qualità della vita e possibilità di giocare sui siti ‘dot com’ senza alcun problema. Questo è stato e sarà fino al termine del 2014, probabilmente non oltre.

Sembra infatti che il governo messicano abbia avviato l’iter legislativo per legalizzare il poker online, che dovrebbe concludersi entro dicembre, con cui gli operatori potranno offrire servizi di gaming piazzando però i server entro i confini del paese centro-americano: ciò significherebbe ‘ghettizzazione’ del mercato, praticamente quello che è accaduto in Italia, Francia e Spagna per quanto concerne l’Europa.

A ‘tremare’, oltre a tanti forti player meno conosciuti che ‘stampano’ soldi online da anni, è anche sua maestà Phil Ivey, che in Messico ha costruito il proprio fortino.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

E’ probabile quindi che alla sua mega-villa venga apposto presto il cartello ‘on sale’

ivey

La villa messicana di Ivey

 

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari