Friday, Dec. 2, 2022

Poker Online

Scritto da:

|

il 23 Dic 2014

|

 

Il big shot al Sunday Special di ‘m.p.t.i.v.s.’, già vincitore del Sunday Million: “Da pazzi rifiutare quel deal!”

Il big shot al Sunday Special di ‘m.p.t.i.v.s.’, già vincitore del Sunday Million: “Da pazzi rifiutare quel deal!”

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Sarà per via delle vacanze imminenti, accompagnate dalla voglia di levarsi qualche sfizio in più, o perché come recita il detto ‘a Natale siamo tutti più buoni‘, ma quel che è accaduto ieri sera, nel domenicale più ricco della settimana, più che un deal sembra una vera e propria donazione.

Tavolo finale del Sunday Special, in gioco sono rimasti soltanto sei giocatori che considerata la progressione vertiginosa del payout pensano bene di cercare un accordo.

La proposta arriva dai più corti al tavolo: rimasti con meno di un milione di chip chiedono una divisione del montepremi in base al chipcount quando ‘m.p.t.i.v.s.’ guarda tutti dall’alto.

Il moderatore enuncia i numeri del deal, ricordando che 4.000€ dovranno restare fuori dal computo totale in quanto Pokestars, come da protocollo, ritiene necessario lasciare un premio per il vincitore.

Secondo i calcoli al chipleader provvisorio spetterebbero 20.846,06€ , circa 6.500€ in più del secondo, che con i suoi 14.249,19€ prenderebbe meno di 500€ in più del terzo classificato.

Dopo una breve discussione le parti sembrano aver trovato l’intesa e il moderatore procede con la divisione. Ma attenzione: nel payout iniziale la prima moneta superava di poco i 23.000€, mentre dopo il deal ‘m.p.t.v.i.s.’ ha la possibilità di giocarsi da chipleader i 4.000€ riservati al vincitore, per una cifra totale di quasi 25.000€.

Sfortunatamente per il player napoletano, che a certe cifre peraltro è abituato, visto che in bacheca ha anche una vittoria al Sunday Million, l’Heads-Up non si conclude nel migliore dei modi per colpa di una mano particolarmente sfortunata.

‘m.p.t.i.v.s’, che ricordiamo essere l’acronimo di “Mi prendo tutti i vostri soldi”, ci ha raccontato lo sviluppo dei fatti:

“Onestamente non pensavo di arrivare al deal. Ma dal momento che alcuni giocatori erano interessati a farlo ho vagliato le proposte per capire se poteva essere conveniente. Inutile dire che vista l’offerta ho accettato subito, in quanto vincendo mi sarei assicurato quasi 2.000€ in più rispetto al payout iniziale”.

Per lui le cose sono andate alla grande fino all’heads-up deciso da un cooler:

“In una situazione di sostanziale equilibrio in termini di chip ho aperto in posizione con 10 10, ricevendo il call del mio avversario. Sul flop 9 7 6 decido di c-bettare, mentre il mio avversario chiama nuovamente. Stessa cosa al turn, in cui scende un altro 6: nuova bet e nuovo call. Al river si materializza un 6, che mi regala un full con overpair, io punto nuovamente per valore, ma stavolta invece del call l’avversario manda i resti. Io ci penso su un poco ma alla fine decido di chiamare mettendo al centro tutto il mio stack, ed in quel momento lui gira 7 6. Il poker è servito“(ride)

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

La buona sorte, complice anche la ‘svista’ degli avversari, ha comunque sorriso al player napoletano, che grazie alla vincita di ieri ha ritoccato verso l’alto un grafico già da capogiro per la vittoria al più ricco torneo del palinsesto italiano.

grafico-cimadomo

Come ci ha raccontato Sergio, la scalata al final table non è stata poi così complessa:

Ho avuto quasi sempre la situazione sotto controllo, anche per via del field che nelle fasi finali non era particolarmente tosto. Tuttavia appena arrivato al tavolo finale sono incappato in un cooler a sfavore, anche se grazie al mio stack sono riuscito a tener botta e proseguire verso l’Heads-Up“.

Seppur i risultati nei tornei MTT facciano pensare ad un grinder di professione, S.C. nella vita non si limita solo al poker:

Il mio lavoro è l’agente finanziario, gioco a poker soltanto per passione da circa 8 anni. Tuttavia ho mosso i primi passi assieme a giocatori di livello assoluto, come Savinelli, Sammartino e tanti altri, con cui negli anni ci siamo scambiati opinioni e strategie di gioco. La mia disciplina preferita è l’Heads-Up, che gioco sia nella forma Sit&Go che ai tavoli Cash Game 2€/4€. Recentemente mi sto appassionando all’Omaha, ma per ora bazzico a limiti inferiori, principalmente 0.5€/1€“.

Considerate le illustri conoscenze pare legittimo chiedersi come mai non lo si veda spesso nei circuiti live nazionali:

Per motivi di lavoro preferisco giocare online, anche se mi è capitato di prendere parte a qualche tappa dell’Ipt, specialmente negli anni scorsi. D’estate mi riservo sempre un mese per giocare Cash Game al Casinò, ma sempre e solo all’estero“.

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari