Saturday, Jun. 19, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 4 Feb 2015

|

 

I regular azzurri promuovono il torneo ‘ibrido’ WSOP: “Idea innovativa!”

I regular azzurri promuovono il torneo ‘ibrido’ WSOP: “Idea innovativa!”

Area

Vuoi approfondire?

Come ogni estate, non saranno pochi i player azzurri che partiranno alla volta di Las Vegas alla ricerca di sogni di gloria nel campionato del mondo.

In questi giorni è stato pubblicato il programma ufficiale con tutti i 67 eventi in programma: ieri abbiamo contattato Max Pescatori per chiedergli qualche anteprima sulla sua schedule, quest’oggi abbiamo invece raccolto una serie di commenti da parte degli affamati grinder nostrani, in merito ad una delle novità più intriganti della 46° edizione.

Ovviamente stiamo parlando dell’evento numero 64, il torneo ‘ibrido’ da 1.000$ che verrà giocato interamente online e si concluderà con l’heads up decisivo in una delle sale del Rio Casinò.

Il primo a darci la sua opinione è Luca Moschitta:

“É un’idea molto carina, anche se forse sarebbe stato meglio fare l’intero final table live piuttosto che solo il testa a testa conclusivo. Ad ogni modo non credo prenderò parte a questo evento: preferirò concentrarmi sui tanti tornei che ho già messo in programma per le WSOP 2015.”

Nonostante la sua partenza non sia ancora certa, anche Luca Stevanato ci ha detto la sua a riguardo:

“Sarà interessante vedere per un giorno i padiglioni pieni di gente con tablet e vari dispositivi in mano. Difatti, se non ricordo male, l’organizzazione non ti permetteva di tener iPad e vari sopra al tavolo quindi, probabilmente, adibiranno una sala speciale dove giocare o qualcos’altro di simile. Qualora dovessi partire alla volta di Vegas potrei anche partecipare: dipende da cosa propone la schedule di quel giorno e come è effettivamente organizzato. Ad ogni modo credo che questa formula permetterà anche ai meno abili al gioco live di poter sognare un braccialetto…

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Incuriosito da questa novità anche Giovanni “gioriz” Rizzo, che però folderà:

“L”idea é carina e innovativa. Sarò davvero curioso di vedere i numeri che farà. Per quel che mi riguarda, però, cercherò di giocare gli eventi live… Dal pc clicco tutto il resto dell’anno!

Eccitato all’idea di questo torneo il regular online Andrea “andryguen” Panarese, che l’anno scorso ha giocato il Main Event alla sua prima volta assoluta a Vegas e alle WSOP:

“Quest’anno credo di fare la settimana prima del main e di giocare tutti gli eventi dal buy in max di 1.000$, magari vendendo qualche quota. Il torneo ibrido di per sé mi attira molto in quanto giocare da pc mi fa sentire molto più confident rispetto al live. Credo proprio che non me lo farò mancare!

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari