Monday, Jul. 26, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 13 Feb 2015

|

 

Quando (e a chi) mostrare bluff in una partita di cash game live per Gianpaolo Eramo

Quando (e a chi) mostrare bluff in una partita di cash game live per Gianpaolo Eramo

Area

Mostrare le proprie carte in una partita di Texas Hold’em è solitamente sconsigliato perché si regalano informazioni agli avversari.

Nel caso di un bluff invece il discorso cambia, perché il mostrare le carte può innescare dinamiche su cui faremo leva per massimizzare nel prosieguo della partita.

Con il rounder di professione Gianpaolo ‘zioslim’ Eramo abbiamo approfondito i casi in cui è opportuno mostrare un bluff durante una partita di cash game live, e quando invece è assolutamente sconsigliato.

“Mostrare un bluff è una azione che può servire per indirizzare una partita e modificarne il flow – esordisce ‘zioslim’ – In base alla mia esperienza, infatti, i tavoli cash game iniziano in modo un po’ moscio. Nessuno all’inizio di una partita vuole mettere soldi nel mezzo. In tal senso mostrare un bluff può servire a incanalare la partita nella fase ‘follia’, che prima o poi arriva sempre. Questo è il momento in cui si fanno davvero i soldi perchè gli avversari iniziano a bluffare o a fare call marginali. Dunque sì, direi che mostrare un bluff è ottimo per dare una sterzata al flow della partita nelle fasi in cui tutti hanno un po’ il freno a mano tirato”

Mostrando un bluff col timing giusto, per ‘zioslim’, equivale a essere certi di un incasso futuro:

“Dando l’immagine di uno che non ha interesse a perdere soldi, una immagine ovviamente sbagliata visto che il primo obiettivo di ogni player è appunto il fare soldi, quando la partita ‘si imbarca’ e ti troverai ad avere punto, agli avversari resterà questa immagine di te e quindi troveranno più giustificazioni per pagarti quando avrai punto”

Secondo Eramo, bisogna essere anche molto cauti nella scelta dell’avversario cui mostrare bluff:

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

“Fermo restando che quando mostri è tutto il tavolo a vedere le tue carte, dovendo scegliere l’avversario del colpo cui mostrare bluff, sicuramente l’ideale è uno che conosci e che sai che poi si imbarcherà. Mostrare un bluff a un pro navigato invece non ha troppo senso”.

Per ‘zioslim’ c’è un solo tipo di avversario contro cui è vivamente sconsigliato mostrare bluff durante le partite di cash game live:

“Tendenzialmente, direi che sono quelli che possono reagire male al punto da mettere a repentaglio la tua incolumità fisica. Sono cose che possono succedere – spiega Eramo – Ad esempio qualche tempo fa ne ho vista una davvero brutta a un tavolo 5/10 che stavo giocando a Budva, in Montenegro. C’era questo ragazzino russo, avrà avuto meno di 25 anni, che era seduto accanto a me. Si è trovato a giocare una mano contro un locale che faceva paura solo a guardarlo in faccia… Alto due metri, col giubbotto di pelle nera, grosso fisicamente, la faccia brutta coi capelli tirati indietro e lo stuzzicadenti in bocca… In pratica l’identikit dell’assassino slavo! Sto ragazzino gli fa un colpo dove lo tribarella ottenendo il suo fold river. Quando folda gli gira le carte e fa un sorriso furbo, il montenegrino inizia a urlare delle cose brutte e quando il ragazzino gli risponde ‘I don’t understand’ lui prende una chip e gliela tira in faccia con forza. Gli apre il sopracciglio, il ragazzino inizia a sanguinare ed è paralizzato dalla paura. Il montenegrino si alza in piedi, fa il giro del tavolo e gli sputa addosso. Per fortuna nel frattempo la dealer aveva chiamato la security che è arrivata giusto un attimo prima che il montenegrino mettesse le mani addosso al ragazzino russo. Lì ho capito che contro alcuni individui è meglio non mostrare mai mai mai un bluff!”

 

 

Foto di Manuel Kovsca

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari