Thursday, Feb. 22, 2024

Poker Live

Scritto da:

|

il 24 Mar 2015

|

 

“Anche stavolta il poker sportivo vincerà” Dopo il sequestro di sabato notte parla Contebillo dell’ASD Palatorino

“Anche stavolta il poker sportivo vincerà” Dopo il sequestro di sabato notte parla Contebillo dell’ASD Palatorino

Area

Vuoi approfondire?

Davide Contebillo (foto sopra a destra) è l’organizzatore dei tornei di poker sportivo dell’ASD PalaTorino, Associazione con sede sotto la Mole Antonelliana denunciata per gioco d’azzardo secondo gli articoli 718,719 e 720 del Codice di Procedura Penale.

Nella serata di sabato le forze dell’ordine hanno posto i sigilli alle due sale da poker del PalaTorino, circolo aperto da un mese circa, contestando il reato di gioco d’azzardo anche ai 67 presenti in sala che stavano partecipando ai due tornei organizzati dalla Associazione, un 150 euro partito nel pomeriggio e il side da 70 euro di buy in, entrambi freezeout.

Da dieci anni Contebillo “cerca di far divertire gli amanti del poker” e ha subito la chiusura di diverse sale sempre con la stessa motivazione, cioè la pratica di gioco d’azzardo.

Solo due volte però è andato a processo e ci tiene a precisare che “non sono mai stato condannato, né ho mai dovuto pagare multe o quant’altro perché sono sempre stato assolto dai giudici con formula piena”.

L’episodio più importante di questa sua continua battaglia è quello relativo alla sala Reale di Cuori di Venaria Reale, in provincia di Torino, dove nel 2010 gli agenti sequestrarono l’intera sala, i tavoli e le fiches, oltre a ben 12.000 euro in contanti, denunciando Contebillo per gli artt. 718 e seguenti.

Dopo 5 lunghi anni di processi , il 20 gennaio 2015 , quindi circa 2 mesi fa, il giudice si e’ pronunciato per l’assoluzione totale nei miei confronti per tutti i capi di imputazione perché quello che stavamo facendo non costituisce reato. Nell’ultima udienza processuale a Torino, facevo mettere a verbale dei giudici che avevo una sala a Nichelino ed ero in procinto di aprire la nuova sala in questione, il “Palatorino”, in Corso Svizzera . Tutto risulta agli atti processuali. Sono stato assolto con formula piena e il giudice ha ordinato immediato la restituzione di tutto il materiale sequestrato cinque anni fa, compreso anche l’ammontare dei soldi più gli interessi legali maturati negli anni.”

La sua frustrazione per l’episodio di sabato è tanta, ma un pizzico di ironia rimane.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Io sabato ero a letto con la bronchite ma appena mi hanno chiamato mi sono precipitato in sala anche perché solo io so veramente come comportarmi in questi casi. Oramai mi posso definire un veterano in fatto di sequestri. L’assurdo è che dopo aver appena vinto una causa grossissima mai vinta da nessuno ad oggi in Italia, sabato succede ciò che avete prontamente e correttamente riportato nella sala Palatorino, dove sempre io sono l’organizzatore. L’assurdità è che da noi si giocano tornei che non prevedono il rebuy e non prendiamo assolutamente in considerazione il cash game. Inoltre al bar per mia scelta non vengono serviti alcolici e superalcolici.”

Gli chiediamo se lo scoramento avrà la meglio o continuerà la sua personale battaglia contro le forze dell’ordine piemontesi.

Lotto da dieci anni e sono sempre stato assolto. Ci siamo mossi subito con i nostri studi legali: in particolare ci seguirà l’Avvocato Riccardo di Rella del foro di Genova e l’Avvocato Renato Cravero del foro di Torino. L’Avvocato Di Rella è anch’egli proprietario di una delle sale poker più grandi a Genova. Penso sia giusto render noto a tutti la situazione surreale che stiamo vivendo. Fare le cose in regola seguendo l’iter burocratico di una normale associazione sportiva forse in Piemonte non basta”

 

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari