Friday, Apr. 23, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 7 Apr 2015

|

 

Dave ‘Devilfish’ Ulliott non ce l’ha fatta: il cancro lo ha stroncato ieri a 61 anni

Dave ‘Devilfish’ Ulliott non ce l’ha fatta: il cancro lo ha stroncato ieri a 61 anni

Area

Nessuno probabilmente immaginava che se ne sarebbe andato in così poco tempo.

Non c’è stato nulla da fare per Dave ‘Devilfish’ Ulliott: il malefico cancro al colon lo ha ucciso molto velocemente, nonostante lui, uomo dal carattere forte ed estroverso, abbia provato in tutti i modi, fino all’ultimo, ad avere la meglio sulla malattia.

A dare notizia della scomparsa del professionista britannico ci ha pensato via Twitter il figlio, utilizzando il seguitissimo profilo di suo padre.

Ecco il cinguettio postato alle ore 10.43 di ieri:

daveeee

Ulliott è morto stretto nell’affetto della propria famiglia, che lo ha ‘coccolato’ fino all’ultimo.

Incredibile quello che ha scatenato sui social network la scomparsa di uno dei personaggi più amati del circuito, un giocatore della vecchia scuola che, in carriera, ha vinto un braccialetto WSOP (1997) e un prestigioso titolo del World Poker Tour: migliaia di messaggi sia su Facebook sia, appunto, su Twitter.

doyle

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

negreanu

hellmuth

moschitta

pagano

Se n’è andato piuttosto silenziosamente, con uno stile diametralmente opposto, quindi, alla sua forte personalità.

In carriera, comunque, Ulliott ha accumulato qualcosa come 6.218.294 dollari di vincite, cifra che lo pone al secondo posto della ‘all-time money list’ inglese.

Ha avuto almeno la fortuna di poter festeggiare qualche giorno fa il suo ultimo compleanno, il 61esimo, nella sua casa di Hull circondato dall’amore dei propri cari, che gli hanno alleggerito, evidentemente, l’ultimo doloroso periodo…

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari