Saturday, Jul. 2, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 27 Mag 2015

|

 

Alec Torelli: “Macao è il posto più duro, selvaggio ed epico in cui giocare a poker!”

Area

Vuoi approfondire?

Ultimamente si è parlato di una Macao in declino, ma c’è qualcuno che non la pensa esattamente così, anzi.

A parlare molto bene della ‘Sin City’ asiatica, attraverso il proprio blog, ci ha pensato Alec Torelli, che da tre anni e mezzo passa là buona parte del proprio tempo.

Lo ha ammesso lui stesso, non ci sono più tanti ‘fish’ come agli inizi, ma evidentemente le partite per un professionista del suo calibro rimangono profittevoli.

Torelli si è concesso un viaggio in quella parte di mondo prima dell’EPT Grand Final di Montecarlo: Thailandia per rilassarsi con l’inseparabile moglie italiana, poi Macao per dieci giorni intensi di poker.

“Nel momento in cui cammino verso la poker room del Wynn mi sento pronto – dice Aleccome un bambino la mattina di Natale”.

Dev’essere un posto molto particolare dove giocare a poker e Torelli non ha mancato di sottolinearlo.

“Professionisti, dilettanti e persone piene di speranza arrivano da ogni parte del mondo per tentare lo ‘shot’ sul grande palcoscenico. Certamente siamo lontani dai riflettori, dall’attenzione dei media e da quella cultura pop del poker, ma è il luogo più duro, selvaggio, epico in cui poter giocare. Alcuni tornano a casa milionari, i più perdono i bankroll costruiti in lunghi anni…”.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

I tempi sono cambiati, con le partite che non sono più quelle di una volta. Non si parla di secoli fa, ma di tre anni e mezzo che pokeristicamente, però, equivalgono a un’era.

“Uno sconosciuto si sedette a un tavolo 1.000$/2.000$, tirò fuori i contanti, disse qualcosa in cinese e aveva in mano un foglio con il valore delle mani e le regole del texas hold’em. Adesso si trovano, invece, russi, tedeschi, britannici e scandinavi, i mediocri sono stati spazzati via dal tempo. Il gioco è cambiato da ‘fish e uno squalo’ a ‘squali che aspettano un fish’. Una cosa comunque è certa: non potrete dire di aver giocato veramente a poker fino a che non avrete giocato a Macao…”.

 

Ecco il video dell’arrivo di Alec e la moglie al Wynn. Ci sono senza dubbio posti più brutti in cui trascorrere dieci giorni.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari