Tuesday, Jun. 25, 2024

Poker Live

Scritto da:

|

il 21 Lug 2015

|

 

La struttura perfetta per un torneo live? Risponde Matt Savage, tournament director del WPT

La struttura perfetta per un torneo live? Risponde Matt Savage, tournament director del WPT

Area

Anche se il Summit TDA si è concluso ormai da tre settimane, il fondatore dell’associazione Matt Savage non smette di provare a migliorare ancora il mondo del poker, come si può notare dalle continue e costruttive discussioni sui suoi social network.

Ma non sono solo i giocatori a voler sentire il parere di Matt: anche il tournament director del WPT ha interesse nelle opinioni del pubblico, e ha approfittato di Facebook e Twitter per porre un’interessante domanda:

“Quando i player parlano di ‘struttura perfetta’ a cosa pensano? Qual è la tua idea di ‘struttura perfetta’?”

Le risposte sono state così tante e così varie da meritare un altro lungo post su Facebook riferito ai pareri di Matt, che come prima cosa fissa i quattro punti cardine della struttura perfetta (in ordine di importanza decrescente):

4 – Chips
3 – Abilità dei giocatori
2 – Livelli
1 – Tempo

 

CHIPS:

A proposito delle chips la tendenza del giocatore medio è di averne di più, abbondare: tornei deepstack, tutti i tornei con ancora più chips, e comunque come minimo 100bb di stack.

Secondo Savage le chips sono la parte meno importante della struttura, in quanto sarebbe capace di fare un torneo che duri 4 giorni con 100 chips e un torneo che duri 4 ore con 1.000.000 di chips… nonostante ciò è d’accordo che 100bb siano il minimo indispensabile per cominciare un torneo, per permettere un decente spazio di manovra e la possibilità di rimontare dopo aver perso un colpaccio.

ABILITÀ:

Il feedback dei giocatori su questo punto era molto vario, ma per lo più la gente vorrebbe strutture amateur player-friendly, che mettano a proprio agio tutti i giocatori random.

La teoria di Savage è che i random player spesso vogliono delle strutture deep, con uno stack ampio, livelli lunghi eccetera, senza pensare che questo avvantaggia i professional poker player in realtà. Più la struttura è veloce più questa avvantaggia i giocatori amatoriali rispetto ai pro.

LIVELLI: 

Le risposte più comuni erano: 1) Non saltare nessun livello; 2) Aumentare il numero di livelli.

Matt non si sbilancia su un aumento del numero di livelli, ma sicuramente si oppone ad una diminuzione: “Non saltare i livelli è fondamentale per una struttura perfetta secondo me” 

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

TEMPO: 

I player chiedono soprattutto livelli più lunghi, più tempo, livelli tra i 40 ed i 120 minuti, anche se alcuni invece preferiscono strutture più rapide.

Secondo Savage invece il tempo è la maniera migliore per controllare la durata di un torneo e fare la differenza tra un torneo deep ed un turbo.

 

Al termine di queste riflessioni, Matt spiega i parametri che utilizza per decidere le strutture dei suoi tornei, basate sull’esperienza dei suoi anni di lavoro e di discussioni con i giocatori:

• Lo stack di partenza deve essere correlato all’ammontare del buy-in

• Più eventi da un day

• In caso di eventi da due day da $1.000 o meno, alla partenza del secondo giorno bisogna già essere ITM

• Mai saltare livelli, fatta eccezione per i satelliti o situazioni che davvero lo richiedono

• La durata dei livelli deve poter dividere pienamente le due ore: ad esempio usare livelli da 15/20/30/40/60/120 minuti, permessi anche livelli da 90 minuti, ma non 25/45 o 75.

• Le ante devono comparire prima e corrispondere al 20%-33% dello small blind, in modo da mantenere costante il flusso dei player out ma tenere gli stack alti in proporzione ai blinds.

• Spesso Savage aumenta la durata dei livelli nelle fasi conclusive, dove essere deep risulta più importante (ITM e Final Table)

 

Ovviamente ogni giocatore ha le sue preferenze… voi cambiereste qualcosa alla struttura ideale di Savage?

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari