Monday, Oct. 3, 2022

Storie

Scritto da:

|

il 22 Lug 2015

|

 

Antonio Esfandiari stupisce ancora: “Ho iniziato a studiare il poker due giorni fa!”

Antonio Esfandiari stupisce ancora: “Ho iniziato a studiare il poker due giorni fa!”

Area

Vuoi approfondire?

Sul fatto che sia capace di bluffare non ci sono dubbi. Eppure, in questo ‘spot’, per quanto irreale, pare proprio ci stia raccontando la verità.

In un recente podcast realizzato con Joe Ingram, Antonio “The Magician” Esfandiari ha infatti rivelato di aver iniziato a studiare il giochino solamente da pochi giorni!

I 18 milioni di vincite in tornei live, lievitati esponenzialmente grazie al successo nel Big One for One Drop del 2012, e le migliaia di dollari stampati ai tavoli cash high stakes fanno certamente sorgere più di un dubbio, eppure Esfandiari ha candidamente ammesso di non aver mai aperto un libro di poker…

“In questi ultimi anni, ho seguito tante partite, sia live che online, cercando di carpire lo stile dei giocatori più giovani e adattarmi al meglio. Ma per restare competitivi non basta. Il gioco è in continua evoluzione e per salire di livello bisogna mettersi a studiare seriamente!”

Esfandiari ha dunque affermato che nei prossimi mesi spenderà gran parte del suo tempo nello studio teorico del gioco.

“Devo lavorare. Mi concentrerò innanzitutto sul Texas Hold’em ma farò certamente uno studio approfondito anche sui mixed games, li adoro! Ho giocato tante volte a Pot Limit Omaha, ma non penso di essere bravo. Uno dei giochi che mi incuriosisce maggiormente, e che si sta evolvendo sempre più, è il 2-7 lowball. Il mio obiettivo è quello di migliorare come giocatore overall; alle prossime world series giocherò certamente molti più eventi rispetto al passato.”

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Durante la lunga intervista, Antonio ha dichiarato che i tanti anni trascorsi al tavolo da poker lo hanno quantomeno fatto maturare sotto l’aspetto della tenuta mentale:

“E’ sempre frustante uscire dai tornei importanti, specie se hai un bello stack. Un tempo tiltavo come un pazzo, adesso riesco a prenderla con filosofia. Bevo un drink con gli amici, poi torno a casa, faccio un po’ di coccole a mio figlio e tutto passa…”

Per chi volesse godersi l’intero podcast, basta cliccare qui sotto!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari