Sunday, Sep. 27, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 22 Ott 2015

|

 

L’importanza dell’history: Fedor Holz manda al bar Jason Mercier

L’importanza dell’history: Fedor Holz manda al bar Jason Mercier

Area

I tavoli dell’high roller alle WSOP Europe di Berlino sono ricchi di grandissimi campioni.

Da Mustapha Kanit a Joh Juanda, da Mike Gorodinsky a Stephen Chidwick, da Ole Schemion a David Kitai.

E’ logico come quindi ogni appassionato che si rispetti desideri seguire la diretta streaming dell’evento.

Un tavolo che sta regalando continui spunti di interesse nel quale oltre ad alcuni dei nomi già citati sono impegnati anche due potenze come Jason Mercier e Fedor Holz.

In una mano che li ha visti impegnati nel terzo livello di giornata Fedor Holz, tedesco già vincitore di un titolo WCOOP, rilancia da under the gun 11.000 e l’americano chiama da big blind.

I bui sono 2.500/5.000 e il tedesco su board 493K6 opta per sparare tre barrel.

Al flop betta 16.500, al turn 43.500 e al river va in all in per 196.500 gettoni.

Jason Mercier dopo il call al flop e al turn decide di foldare al river lasciando la mano al proprio avversario.

Dichiarerà poi di aver foldato 98 in uno spot dove lui stesso ha ammesso che avrebbe dovuto rilanciare al flop vista l’enorme equity.

Un paio di orbite dopo lo scontro si ripropone con l’apertura da UTG di Fedor Holz e il call di Mercier.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

mercier vs holz

Il tedesco ha utilizzato in questa mano la stessa strategia di triple barrelling tenuta nello spot precedente ma con size profondamente differenti.

Holz cambiando completamente le size al turn e al river voleva chiaramente indurre Jason a raisare con un ampio range di mani. Cosa che è prontamente avvenuta al river quando Jason ha deciso di mettere buona parte del suo stack al centro trasformando il suo bluffcatcher in un bluff.

Jason rivelerà poi a telecamere spente di avere 95 e di aver commesso vari errori durante questa mano ammettendo che Fedor ha giocato veramente bene entrambi gli spot.

Fondamentale però è stata sicuramente la condotta tenuta da Holz in entrambe le mani. Il variare le size ha esattamente fatto pensare a Jason il contrario della realtà.

L’history tra i due giocatori e il fatto che Fedor spinga continuamente con una strategia di bet/bet/shove hanno indotto il campione americano a un chiaro pensiero errato, cosa che può capitare anche ai più grandi campioni ovviamente.

Jason Mercier comunque quando siamo in 16 rimane ancora in gara mentre è salito in vetta al count il nostro Mustapha Kanit, seguito proprio da Fedor Holz, John Juanda e dall’altro italiano Nicola Grieco.

Vuoi seguire “Pottacchione” chipleader? Apri lo streaming in diretta direttamente da Berlino.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari