Tuesday, Apr. 23, 2024

Poker Online

Scritto da:

|

il 26 Nov 2015

|

 

“Se si abbasseranno i Sistemi VIP ai grinders sarà sempre più difficile fare del poker un lavoro” Massimo Mosele su rakeback e futuro dell’ecosistema poker

“Se si abbasseranno i Sistemi VIP ai grinders sarà sempre più difficile fare del poker un lavoro” Massimo Mosele su rakeback e futuro dell’ecosistema poker

Area

Vuoi approfondire?

Il 2016 è ormai alle porte. L’anno si preannuncia ricco di cambiamenti per il nostro amato gioco, a iniziare da una rivoluzione sul sistema di rakeback delle diverse room.

Abbiamo approfondito i risvolti della situazione e delineato gli scenari futuri dell’ecosistema poker con il pro del team Poker Yes Massimo ‘maxshark’ Mosele.

IPC: Per iniziare spieghiamo a chi non lo sa: cosa è la rakeback e perché è importante per un giocatore?

MM: La rakeback è una parte delle tasse pagate dal giocatore che viene restituita sotto forma di Bonus, solitamente a cadenza mensile o annuale. Per un giocatore di tornei multitavolo è meno importante, rispetto ai giocatori Cash game e Sit and Go che generano un numero di mani e games più alto e di conseguenza pagano una rake maggiore.

IPC: Quanto può spostare economicamente avere un deal sulla rakeback valido rispetto a uno così così?

Sposta economicamente tantissimo se giochi games dove l’edge è basso o la struttura è veloce e meno tecnica (come i sng hyperturbo e gli spin&go) o dove oramai il field duro riduce i margini di guadagno al tavolo (come nel cash game)

IPC: A tuo avviso i programmi di rakeback dovrebbero mirare più alla soddisfazione dei giocatori occasionali o degli hard-grinder? Al momento secondo te ci sono dei giocatori privilegiati rispetto ad altri, e se sì quali sono e perchè?

MM: Come in ogni settore economico il cliente che più spende dovrebbe aver più sconti e vantaggi. Quindi il grinder che fa tanta rake è quasi normale che spendendo effettivamente di più abbia diritto ad aver qualche sconto in più. Onestamente mi urta quando si dicono assurdità per far digerire meglio alcune scelte impopolari. Se si sceglie di abbassare i vantaggi ai grinders è inutile nascondere le vere motivazioni, giustificando che questa novità sia un vantaggio per gli amatoriali, perché se una Poker room volesse davvero aiutare i players occasionali aumenterebbe la rakeback o il numero di promozioni indirizzate a quest’ultimi. Se si abbasseranno i Sistemi VIP ai grinders il poker diventerà sempre meno possibile da praticare a livello professionistico e molti ragazzi saranno meno interessati a iniziare a giocare tentando una scalata per arrivare al professionismo.

IPC: Come dovrebbe essere strutturato un programma di rakeback funzionale alla sopravvivenza – e se possibile all’allargamento – dell’ecosistema poker?

MM: Più che un programma di rakeback funzionale, per far sì che il poker continui a sopravvivere deve essere fatto passare il messaggio che intanto le Poker Room online.it siano tutte regolari: ancora oggi troppa gente amatoriale è convinta che i loro errori dipendano da truffe inesistenti di server, complotti eccetera. Dovrebbe inoltre essere spiegato con voce più alta che chiunque abbia voglia di studiare, informarsi, leggere e seguire i forum ha la possibilità di migliorare, e la bellezza di mettersi in gioco usando anche la sua testa e non solo la fortuna.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

IPC: A tuo avviso come saranno strutturati in futuro i Vip System delle diverse room?

MM: A questa domanda posso rispondere a grandi linee perché ogni operatore approfitterà della sua posizione sul mercato scegliendo le strategie a lui congeniali per fare più utili. Temo solo che chi ha il controllo del mercato e poca concorrenza tenderà a ridurre drasticamente i vantaggi dei grinders, non per favorire gli amatori ma per fare in modo che i soldi ai tavoli finiscano spesi in rake piuttosto che nelle tasche di chi ha studiato di più.

IPC: Puoi spiegare come è strutturato il Vip System di PokerYes?

MM: Dietro PokerYes, c’è un’azienda grande come Admiral (di proprietà dell’austriaca Novomatic azienda leader europea per il gaming) che nonostante sia entrata nel mercato poker in ritardo, ha costruito lentamente una realtà che in controtendenza sta crescendo costantemente. Il ritorno in termini di rakeback da sistema vip con classifiche resta tra i più vantaggiosi nel mercato .it, specie per le offerte cash, ed inoltre, siccome il traffico sta aumentando, stiamo aumentando i garantiti di alcuni mtt ed abbiamo in programma l’eventuale introduzione di nuovi tornei.

 

 

Photo courtesty PokerStars

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari