Monday, Sep. 28, 2020

Storie

Scritto da:

|

il 21 Mar 2016

|

 

David Vamplew snobba la popolarità: “Lavoro duro solo per far crescere il conto in banca…”

David Vamplew snobba la popolarità: “Lavoro duro solo per far crescere il conto in banca…”

Area

Vuoi approfondire?

Apparire o no, questo è il dilemma.

O meglio, non lo è per il professionista scozzese David Vamplew, campione dell’EPT di Londra 2010, che ha scelto una carriera, a differenza di altri suoi colleghi, low profile.

Insomma, non lo vedrete braggare vittorie e non leggerete di lui troppe interviste, perché il suo unico obiettivo – rivelato ai colleghi di PocketFives – è quello di far crescere il proprio conto in banca, senza troppi clamori.

Esattamente una settimana fa, appunto, ha toccato quota due milioni vinti online, obiettivo raggiunto grindando su PokerStars.

“Non mi interessano titoli e gloria, voglio continuare a lavorare duro per ottenere quei successi che mi facciano essere soddisfatto del mio lavoro. Se mi fate scegliere tra il primo posto in un torneo prestigioso e molti risultati più piccoli ma che economicamente portano più soldi, opterei per la seconda”.

HU Finale

David, oltre alla prestigiosa picca EPT, vanta anche due runner up alle WSOP, risultati che per qualche giocatore sarebbe stati devastanti a livello psicologico, ma non certo per lui.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

“Un risultato importante può esser frutto della fortuna, mentre dieci in the money durante l’estate, con un buon profit, sono la conseguenza del duro lavoro e della perseveranza. Provo una maggiore soddisfazione personale nell’ottenere molteplici risultati di rilievo”.

Lo scozzese ha conquistato qualcosa come 2.100 in the money online, con successi in tornei come il Sunday 500, il Sunday 109$ rebuy e il Sunday Supersonic, recentemente conquistato anche dal nostro Mustapha Kanit.

“Alla fine si lavora per mettere soldi in banca. Hai sempre la possibilità di fare un bilancio di come una sessione stia andando, oppure valutare con quanta frequenza raggiungi il livello 2.000/4.000 nei tornei. Ciò ti permette di capire la tua forza, il tuo successo”.

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari