Saturday, Oct. 23, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 23 Ago 2016

|

 

Nuovo payout all’European Poker Tour, le reazioni dei pro

Nuovo payout all’European Poker Tour, le reazioni dei pro

Area

Vuoi approfondire?

La tredicesima stagione dell’EPT porta con sé una novità in particolare, che riguarda la distribuzione del montepremi tra le posizioni a premio.

La percentuale degli ITM, similmente a quanto accaduto alle ultime WSOP (a sottolineare forse una nuova tendenza) è aumentata dal 15% al 20% degli iscritti.

Le prime posizioni a premio di conseguenza non riceveranno più 1,7 volte il buy in così come è successo nelle ultime tre stagioni. Come ha comunicato Neil Johnsonvogliamo dare una seconda possibilità a più giocatori, con qualche trascurabile differenza nel payout.”

Differenza che però ha destato qualche polemica tra i giocatori, rendendola quindi tutt’altro che “trascurabile”. Del resto è impossibile migliorare se si teme di sbagliare, e Johnson stesso si è dimostrato aperto ad ogni critica e suggerimentoNon sarà facile ma vogliamo provarci e avere feedback dai nostri clienti”.

Andiamo quindi a vedere, ora che la nuova formula è stata applicata, quali sono i pensieri dei nostri player italiani al riguardo:

Giada Fang

Direi che è abbastanza sick pagare il 20% dei giocatori e giocare anche più giorni per avere un premio minimo. Ci sono troppi giocatori a premio e quindi i primi premi sono troppo bassi.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Raffaele Sorrentino

Ovviamente a me come agli altri reg non piace! È una cosa fatta per attirare più occasionali e per guadagnare di più con la rake. Amen. Ho fatto 3 ITM alla pari e ovviamente ha influito anche sul premio del mio decimo posto alla PokerStars Cup

Massimo Mosele

L’idea di pagare il 20% dei giocatori invece del 15% ci può stare, ma bisogna pagare minimo 1,3 volte il buy in. Dovrebbero spalmare un po’ di più, magari pagare meno i primi, ma uscire ITM e vincere il buy in psicologicamente è tiltante.

Andrea Crobu

Ma sinceramente fare ITM e non vincere un euro non mi garba più di tanto. Preferisco gonfiare i primi 10 posti, ad esempio l’High Roller da 2.200 ha fatto 1.3 milioni di montepremi e il primo vinceva ‘solo’ 300.000! L’altra mattina ho giocato l’Estrellas, svegliato alle 10, passato al Day 2, rialzato alle 10, andato ITM e ho fatto breakeven… non lo vedo tanto logico! Addirittura per l’ITM dell Hyper da 2.000 chi andava a premio perdeva dei soldi! Sicuramente influisce sul traffico comunque. Per un ITM da 1.100 ho visto gente foldare mani irreali con 10bui…

Luigi Curcio

Imprenditorialmente è un’ottima mossa per la società. Premia più occasionali che poi si iscrivono ad altri tornei. Ovviamente penalizza i giocatori più bravi, quelli che arrivano nelle posizioni finali un maggior numero di volte. Personalmente preferivo come era prima.

Giulio Astarita

Sono tendenzialmente d’accordo anche se io l’avrei fatto in una maniera diversa. Che i professionisti protestino perché si levano soldi alle top posizioni non mi sorprende, soprattutto quelli che swappano o comprano quote. Togliere soldi alle posizioni più alte dove alcuni di loro arrivano sempre è praticamente togliere soldi a tutta la “alleanza”. Per quanto riguarda il payout allungato, pagare meno di 2x secondo me ci sta abbastanza tranquillamente, levando i pochi tornei sotto i €1.000, dove la differenza non sposta molto, se paghi 1,5x o paghi 1,8x più o meno hai già fatto il tuo. Fare 1,2 però mi sembra abbastanza bruttino, manterrei almeno 1,5. Riguardo ai premi alti, in un torneo da €1.000 magari il primo prende 300k invece che 400k, però ci sono altri 100 premiati che hanno preso 10k, 20k, 30k in più, altri che prendono €2.500 invece che €1.500, chi avrebbe preso €0 prende €1.500. I soldi girano molto meglio. Il poker non deve essere un gioco dove vince una persona, i soldi devono girare. Ovvio che chi vince deve vincere bene, ma alla lunga se non permetti alla gente di rigiocare quelle poche volte che vanno deep in un torneo secondo me stai facendo un grossissimo autogol.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari