Saturday, Jan. 29, 2022

Storie

Scritto da:

|

il 12 Set 2016

|

 

Nuove frontiere per i poker pro: la Puma sponsorizza il brasiliano Andre Akkari!

Nuove frontiere per i poker pro: la Puma sponsorizza il brasiliano Andre Akkari!

Area

Vuoi approfondire?

È finita l’era delle sponsorizzazioni per i professionisti del poker… oppure no?

L’ultima notizia che riguarda il pro brasiliano Andre Akkari è alquanto clamorosa. Oltre alla room PokerStars, un’altra importantissima azienda ha deciso di puntare su di lui.

Stiamo parlando della Puma, società tedesca tra le più famose nel campo dell’abbigliamento sportivo, delle scarpe e degli accessori.

Lo stesso Akkari, impegnato a giocare il WCOOP online in questi giorni, ha dato la notizia ieri sui suoi canali social, in particolare su Instagram.

Akkari, terzo nella All Time Money List brasiliana, ha scritto: “Sono veramente felice di annunciare il mio nuovo sponsor. Diamo il benvenuto nell’incredibile mondo del poker alla Puma“.

In effetti il brasiliano, vincitore di un braccialetto WSOP nel 2011, fa bene a usare queste parole perché il suo contratto con la Puma è davvero qualcosa di singolare e di storico per il nostro settore.

Un marchio come quello della Puma è riconosciuto in tutto il mondo e veste, tanto per fare un nome, l’uomo più veloce di sempre, il jamaicano Usain Bolt.

Sicuramente il nostro Akkari non percerpirà le stesse cifre di Bolt, ma è entrato a modo suo nella storia aprendo nuovi scenari nelle sponsorizzazioni pokeristiche.

 

puma-akkari

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

 

 

Fino ad oggi era il poker che cercava di avvicinarsi allo sport e non viceversa. Basti pensare alla presenza di calciatori come Cristiano Ronaldo e Neymar nel team di PS.

Negli anni comunque non sono mai mancati i colpi di scena nel campo delle sponsorizzazioni… Di recente Bertrand Grospellier è stato ingaggiato per esempio dal Team Liquid, conosciuto dai videogamers.

Non dimentichiamoci di quando Phil Hellmuth sponsorizzava un hamburger… Perfino l’italiano Federico Butteroni si è presentato a Las Vegas facendo pubblicità ad una paninoteca al tavolo dei November Nine.

Alessandro Pastura per un periodo si è presentato ai tornei live con la patch di PayPal. Molti altri giocatori hanno indossato magliette o capi vari per rispettare patti con gli sponsor più disparati.

Insomma, ora che non ci sono più molte poker room disposte a spendere per un team pro, bisogna più che mai tirar fuori un po’ di fantasia e strappare qualche contratto fuori dal mondo del poker!

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari