Sunday, May. 19, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 10 Ott 2016

|

 

“Passare alla storia e 240 ore di fila di cash game!” Luca Pagano spiega perchè l’IPT Malta è imperdibile

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

“Passare alla storia e 240 ore di fila di cash game!” Luca Pagano spiega perchè l’IPT Malta è imperdibile

Area

Vuoi approfondire?

Un appuntamento con la storia. La tappa Italian Poker Tour che andrà in scena al casinò Portomaso di Malta dal prossimo 19 ottobre, in quanto ultima del circuito italiano by PokerStars, è negli annali di poker ancora prima di cominciare.

Ma ai tavoli verdi non ci sarà spazio per la nostalgia, anche perchè il passaggio dell’IPT ai PokerStars Festival è in tutto e per tutto un upgrade:

“Il circuito ha segnato l’inizio, la crescita e il consolidamento dell’intera industria del poker in Italia — dice Luca Pagano – fra 5/10 anni verrà sicuramente visto così, magari con un pizzico di nostalgia, ma coscienti che globalizzare un marchio locale è la formula giusta per continuare a crescere. Non abbiamo in programma nessun momento-amarcord, perché si tratta di un circuito che non scompare, ma cambia nome, perché diventato maturo”

Secondo il pro del team PokerStars la tappa presenta più di un motivo per essere considerata irrinunciabile. A iniziare appunto dalla possibilità di iscrivere il proprio nome nella storia del poker italiano e non solo:

“Di solito ci si ricorda sempre dei primi… e degli ultimi 🙂 Se si vuole essere ricordati per i prossimi anni, vincere l’IPT di Malta è sicuramente un’occasione unica. Se invece la notorietà non interessa, beh, il fatto di vincere uno dei tornei più grandi della storia farà sicuramente piacere… e gola”.

L’appuntamento di Malta con l’ultimo IPT della storia ha però molti altri punti di attrattiva per un pokerista. A iniziare dalla offerta del Casinò, così diversa da quella delle case da gioco italiane:

“I Casinò in Italia stanno attraversando un passaggio molto particolare, il modello su cui sono nati e cresciuti negli ultimi 50 anni è ormai passato – spiega Luca – Non dico che andrebbe tutto cambiato, anzi, ma sicuramente gli elementi trainanti sì: i Casinò italiani dovrebbero evolvere in Sale di Intrattenimento, anche per giovani e non necessariamente gente facoltosa — nell’immaginario collettivo, il Casinò dovrebbe diventare un punto di ritrovo, dove passare del tempo divertendosi, anche senza giocare.. ma, per esempio, anche solo per mangiare e vedere una partita nel maxi schermo con gli amici. Se passasse questo concetto, allora i Casinò italiani apprezzerebbero di più l’importanza di avere i tornei di poker, con tutto ciò che ne consegue: maggiore disponibilità, maggiori investimenti, maggiore apertura — e come conseguenza a tutto questo, ne gioverebbero poi anche i classici tavoli verdi. Certo, non sarà mai come 30 anni fa, ma quei tempi sono passati e non tornano più, questo va capito e accettato”.

Al Portomaso l’offerta di tavoli sarà infatti di quelle impensabili da vedere nello Stivale, ben al di là degli oltre 80 side events in programma:

“A Malta invece si ragiona proprio in questa direzione, basti un esempio su tutti: il Cash Game sarà aperto 24/h per 10 giorni consecutivi. In Italia secondo voi tutto questo sarebbe possibile? Malta si distingue inoltre per clima, divertimenti e costo modesto della vita…. L’unico contro dell’isola è la distanza psicologica perchè non è in Italia… Ma se poi ci pensiamo bene, per un giocatore dal centro-sud è probabilmente più comodo arrivare a Malta piuttosto di salire al nord d’Italia.. ed è decisamente collegato meglio rispetto ad altre locations… quindi tutto sommato, mi sento tranquillamente di non considerarlo un contro”.

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari