Friday, Apr. 23, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 25 Nov 2016

|

 

PokerStars dice no allo shot clock! Neil Johnson: “Non mi piace, va bene solo per gli high roller”

PokerStars dice no allo shot clock! Neil Johnson: “Non mi piace, va bene solo per gli high roller”

Area

Vuoi approfondire?

In un periodo rivoluzionario per il poker live, PokerStars dice no allo shot clock.

Magari qualcuno pensava che, tra le tante novità previste per il 2017, avrebbe trovato spazio anche qualche nuova norma contro i ‘tankatori’.

Almeno per il momento però PS non ha intenzione di prendere provvedimenti a riguardo e nemmeno per quanto concerne il trash talking ‘alla Kassouf’…

Perché citiamo questi temi? Neil Johnson di PS al sito pokerfuse.com ha concesso un’intervista di mezz’ora durante la quale ha presentato i nuovi tornei di PokerStars del 2017 e approfondito in particolare i due argomenti.

Ad aprire la discussione è stata l’ormai famosissima figura di Will Kassouf, che grazie al Main Event WSOP ha portato alla ribalta il trash talking nei tornei live.

Johnson spiega che Kassouf è un regular già noto dei tornei europei e che sicuramente non verranno presi provvedimenti sullo ‘speech play’ solo perché è tornato in voga:

Conosciamo bene Will Kassouf. Lo speech play non è una novità, anche Daniel Negreanu ne fa uso. C’è una linea grigia che stabilisce il limite tollerabile per questo tipo di comportamento.

In generale non è così fastidioso, al contrario favorisce lo spettacolo. Mi secca solo quando alcuni giocatori fanno tanta scena inutilmente prima di fare un fold ovvio.

Comunque sia, non si possono creare delle regole contro lo speech play perché ognuno lo fa in modo diverso“.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Passiamo alla delicata e correlata questione dello shot clock. Johnson fondamentalmente è contrario alla novità: “Lo shot clock può andar bene solo per i tornei con buy-in superiore a 25.000$.

C’è una linea di buy-in secondo me che separa due tipi di giocatori. Personalmente non mi piace lo shot clock e non è adatto agli eventi popolari.

Immaginatevi di essere alla PCA a tre tavoli left. Vanessa Selbst pusha in 3bet e vi dicono che avete dieci secondi per pensare alla vostra mossa. Che senso ha?

Se invece dei giocatori ad un evento Turbo da 10k chiedono lo shot clock allora ‘no problem’. In quel caso sono tutti bravi allo stesso livello e sanno cosa vogliono, perciò diamoglielo.

Usando lo shot clock in tutti i tipi di tornei si creerebbero esperienze orribili per i giocatori. Lo shot clock può essere utile solo in alcuni momenti specifici.

Il discorso si collega alla nostra politica sui payout. La gente deve divertirsi e tornare a casa con la voglia di schierarsi nuovamente in un evento futuro.

Puntiamo molto sull’engagement e divertimento. Il field degli High Roller è ristretto e giustamente non ha le stesse esigenze di quello di un Main Event“.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari