Saturday, Jun. 19, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 6 Ott 2017

|

 

La storia di David Eldar, fenomeno degli High Stakes e campione del mondo di Scarabeo!

La storia di David Eldar, fenomeno degli High Stakes e campione del mondo di Scarabeo!

Area

Vuoi approfondire?

Ormai lo sappiamo che diversi giocatori di poker riescono ad esibire il loro talento anche in altri giochi.

Famosa è per esempio la passione del danese Gus Hansen per il backgammon, gioco che gli ha permesso di gamblarsi cifre davvero importanti.

Meno nota invece è la storia del 27enne australiano David Eldar, ex bambino prodigio che negli anni si è diviso su due fronti: Eldar si è dimostrato un fenomeno precoce sia nel poker che nello Scrabble!

Avete presente quel gioco da tavola nel quale si posizionano le lettere per comporre parole di senso compiuto? Quasi tutti ci abbiamo provato, dai. La versione italiana si chiama Scarabeo.

Ebbene, per Eldar lo Scrabble è più che una passione. Da quando era teenager partecipa a tornei e competizioni internazionali.

A 16 anni, nel 2006, è diventato per la prima volta campione del mondo nella categoria dei giovani. L’anno dopo, nel 2007, si è laureato campione australiano.

Poi a quanto pare ha scoperto un’altra disciplina, che gli poteva far guadagnare molti più soldi. Parliamo ovviamente del poker.

Il giovane Eldar ha compiuto una scalata incredibile ai tavoli online. Nel 2008 si è iscritto su Full Tilt con il nickname ‘POKERBLUFFS‘ a soli 18 anni. Il nick ‘Deldar182‘ lo ha accompagnato su PokerStars.

Partendo dai limiti più bassi, si è costruito il suo bankroll ed è arrivato a sfidare i più forti al mondo nel cash High Stakes in meno di un anno!

Date un’occhiata per esempio a questo pot da oltre 400mila dollari vinto con A-A contro A-K di un certo Patrik Antonius

 

 

Eldar nel 2009 si è anche dedicato a qualche importante torneo live. Ha chiuso 19° tra l’altro nell’EPT di Sanremo vinto dall’olandese Constant Rijkenberg.

Nel video qui sotto invece lo vediamo bluffare agli Aussie Milliions in un pot da oltre 100mila dollari. Al tavolo ci sono anche Chris Ferguson, il già citato Hansen e Tom Dwan.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

 

 

Per qualche anno lo abbiamo perso di vista, ma ora Eldar sembra essere tornato al suo primo amore. A fine agosto ha vinto infatti in Inghilterra il titolo mondiale nel World Scrabble Championship!

Si è preso una bella rivincita a Nottingham, visto che per due volte (nel 2005 e 2007) era arrivato 11esimo al campionato del mondo.

Nella finalissima disputata contro Harshan Lamabadusuriya l’ha spuntata grazie alla parola ‘carrels‘, termine inglese che definisce le scrivanie cubiche tipiche delle biblioteche.

 

 

Eldar è diventato così, dopo sei giorni intensi di partite, uno dei più giovani vincitori di sempre del mondiale di Scrabble.

Qualcuno fa notare che non era molto emozionato durante la premiazione, ma del resto un primo premio da £7.000 non cambia molto la vita a chi ha swingato negli High Stakes…

Pochi giorni dopo, a inizio settembre, Eldar si è riconfermato: ha vinto anche un Continental Scrabble Championship della durata di due giorni a Stoccolma.

Nel frattempo non si è scordato del poker! Il portale specializzato HighstakesDB riferisce che Eldar ha vinto in questo 2017 oltre 125mila dollari giocando a Omaha Hi/Lo.

Lo rivedremo prima o poi a un importante appuntamento pokeristico live? Non lo sappiamo, ma di certo troverà il modo di continuare a sfruttare le sue doti naturali, in un modo o nell’altro.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari