Saturday, Dec. 14, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 3 Dic 2013

|

 

Gus Hansen: vincite miliardarie a backgammon?

Gus Hansen: vincite miliardarie a backgammon?

Area

Tutto è nato da quello che doveva essere una semplice e innocente intervista all’ex calciatore francese Jean Philippe Rohr, che negli ultimi anni ha scoperto e sviluppato una grande passione per il poker, arrivando anche a ottenere la sponsorizzazione di una piccola room francese.

In questa intervista (in cui Rohr annuncia di aver sciolto il contratto con la sua poker room), l’ex calciatore parla di un altro gioco di cui è diventato campione di Francia in due occasioni: il backgammon. Quando Rohr inizia a parlare delle cose che il backgammon e il poker possano avere in comune spunta subito il nome di uno dei poker pro più importanti degli ultimi vent’anni: Gus Hansen.

In effetti Rohr spiega come tanti giocatori di backgammon siano poi diventati grandi campioni di poker: non solo Gus Hansen ma anche il pro argentino Leo Fernández (bannato da PokerStars per una questione di account sharing) o Tom McEvoy, recentemente inserito nell’Hall of Fame del poker.

Poi arriva l’aneddoto, che forse Rohr pensava essere di dominio pubblico mentre in realtà era rimasto nascosto ai più:

L’anno scorso, a Montecarlo, Gus Hansen era chipleader al High Roller alla fine del Day1 e non si è presentato al Day2 perché è rimasto in camera a giocare a backgammon e ha vinto più di due milioni e mezzo di dollari

Purtroppo non abbiamo ulteriori dettagli di questa come di altre partite simili, ma se da un lato stupisce conoscere questo giro di partite high stakes di backgammon, dall’altro non ci sembra affatto strano che Gus sia coinvolto in queste sfide. Queste vincite milionarie sono state sicuramente di grande aiuto per Gus per attutire le sue perdite online, che in questo 2013 sono davvero sconvolgenti.

Pensandoci bene non è la prima volta che Gus molla un torneo live per andare a fare qualche partita high stakes in delle stanze private dei casinò o degli alberghi. Durante le WSOP di quest’anno sembra che Gus non si sia fatto vedere al Main Event perché impegnato in partite “alla Macao” con imprenditori asiatici che si trovavano a Las Vegas in quei giorni.

In tutto questo una cosa sembra chiara: Gus sa dove andare a prendere i soldi che poi perde a poker online….

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari