Thursday, Aug. 13, 2020

Poker Online

Scritto da:

|

il 28 Feb 2014

|

 

Sessioni ‘movimentate’ per Gus Hansen: swing da brivido contro Ruthenberg al 2-7 triple draw!

Sessioni ‘movimentate’ per Gus Hansen: swing da brivido contro Ruthenberg al 2-7 triple draw!

Area

Vuoi approfondire?

Il lupo perde il pelo ma non il vizio. Nonostante un 2013 da incubo, Gus “The Great Dane” Hansen sta continuando a sbizzarrirsi nelle più intriganti varianti High-Stakes su Full Tilt Poker.

L’andamento, però, sembra tutt’altro che positivo. Appena un mese fa, Hansen toccava infatti un profondo rosso mai raggiunto prima: il conto del danese segnava un passivo di ben 16 milioni di dollari, un precipizio nel quale mai nessun professionista si è mai trovato e dal quale, ora, sembra davvero difficile risalire. A memoria, l’unico high-staker a navigare in acque ancor più mosse fu Guy Laliberte: qualche anno fa il proprietario del Cirque du Soleil cadde in un baratro da ben 25 milioni di dollari.

Nonostante tutto Gus pare tutt’altro che intenzionato a mollare e continua a dare costante action ai tavoli High-Stakes. Anche questa settimana il campione (ex?) di Copenaghen si è reso protagonista di Up & Down da brivido, riuscendo però a tirare fuori la testa dal fosso e chiudere praticamente even dopo un mercoledì da incubo.

Appena due giorni fa, infatti, Hansen veniva randellato al 2-7 triple draw 2.000/4.000$, facendo segnare una perdita di ben 288.666$ in una sola notte. Carnefici di Gus il russo Alexander “PostflopAction” Kostritsyn e il tedesco Sebastian “Taktloss47” Ruthenberg.

Questa volta, però, “The Great Dane” è riuscito subito a prendersi la sua rivincita e nella sessione di questa notte ha “educato” lo stesso Rutherberg in un doppio heads up di triple draw: +170.000$ in entrambi i tavoli!

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

La serata sarebbe potuta essere una delle migliori degli ultimi mesi: Hansen si portava infatti a +250.000$ anche contro “thecorster“, ma in meno di due ore dilapidava tutto chiudendo addirittura a -95.000$.

Un insolito “level down” al 200/400$ omaha, gli garantiva circa 50k di profit per un totale complessivo di +284.000$.

Un nulla di fatto, insomma. O forse no. Se si pensa a quando perse 900.000$ in un solo giorno, una settimana del genere sembra quasi un trionfo…

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari