Tuesday, May. 24, 2022

Storie

Scritto da:

|

il 26 Dic 2017

|

 

Musta si racconta nel suo primo blog: “Amo l’Italia, ma mi sento a casa in mezzo mondo”

Musta si racconta nel suo primo blog: “Amo l’Italia, ma mi sento a casa in mezzo mondo”

Area

Vuoi approfondire?

Mustapha Kanit ha pensato di fare un bel regalo di Natale ai suoi fan.

Sui social ha condiviso infatti l’inizio del suo primo blog, tradotto in francese da Winamax. Musta si racconta come non ha mai fatto, parlando della sua carriera e della sua vita. Sentite qua:

Scrivere un blog è una cosa che mi affascina, sono molto felice di aver intrapreso questa nuova avventura con Winamax e di avere la possibilità di essere un ambasciatore del gioco che amo. La mia passione si è trasformata nel lavoro più bello del mondo.

Essendo il mio primo blog voglio parlarvi un po’ di me, come nessuno ha mai fatto. Sono una persona un po’ strana e un po’ pazza, sempre in viaggio.

Tramite questo gioco ho avuto la possibilità di conoscere tante persone e di avere amici un po’ ovunque nel mondo. Mi sento a casa in mezzo mondo. Sento la mancanza dei posti in cui sono stato e delle sensazioni che mi hanno dato, per esempio di Napoli e della pizza. Ho bisogno di andare almeno una volta all’anno a mangiarmi una bella margherita ‘da Michele’ e farmi una bella passeggiata per il lungomare.

Ho imparato diverse lingue grazie al poker e alla mia voglia di comunicare con gli altri. Ho sempre cercato di parlare con tutti pur non conoscendo la lingua. Mi ricordo in passato di essermi ritrovato in mezzo a 6-7 amici americani senza capire molto in inglese, ora invece lo parlo in maniera fluente con accento italiano.

Una volta ho detto a Liv Boeree che sono perfettamente in grado di parlare con accento british e l’ho dimostrato esagerando la pronuncia. Lei, inglese doc, mi ha detto che sono fantastico. Mi ha chiesto perché non parlo in quel modo. Le ho risposto che è noioso, amo il mio accento italiano.

 

Gladiator mode on🗡

Un post condiviso da Mustapha Kanit (@mustaphakanit) in data:

 

Sono molto orgoglioso di essere cresciuto in Italia, di essere italiano. Ho vissuto l’Italia alla grande, è un Paese fantastico. Più viaggio e più me ne rendo conto. Crescere in italia ti dà una cultura gastronomica e storica impagabile, unita alla gioia di vivere.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Ho avuto la fortuna di avere amici in qualsiasi parte d’Italia e penso di averla vissuta come poche persone hanno fatto. Avevo una valigia e andavo di città in città da amici giocatori e persone incredibili. Ho vissuto a Ravenna e dai 17 anni in poi ho abitato un po’ ovunque: Bologna, Savona, Milano, Napoli, Roma, Catania, Bari e molti altri posti. Ho avuto la fortuna di essermi sentito a casa ovunque e di essere stato accolto come una persona di famiglia ovunque sia andato. Gli italiani sono un popolo meraviglioso. Ogni città ha una cultura diversa e penso che la diversità che abbiamo in Italia sia la cosa che la rende cosi fantastica.

La mia avventura pokerista è iniziata cosi; prima i circoli della mia zona, poi piano piano ho viaggiato in tutto il bel Paese. Sono cresciuto e mi sono confrontato con tantissimi giocatori fortissimi. Il poker italiano ha moltissimo genio. La nostra generazione è cresciuta molto unita. Senza il confronto con cosi tante persone sicuramente non sarei il giocatore che sono ora. Si potrebbe quasi scrivere un libro su questa generazione di fenomeni. Cash gamers, torneisti, giocatori di heads up. Io ho sempre giocato un po’ tutto perché ho sempre cercato di imparare e battere chiunque.

La competizione ai più alti livelli possibili è sempre stata una mia linea guida e priorità. Il migliorare me stesso come giocatore e come persona giorno dopo giorno.

Forse la cosa per cui sono più grato al poker è che mi ha permesso veramente di vedere mezzo mondo e confrontarmi con molte altre culture, riuscendo a dare un po’ del mio e a prendere un po’. Confrontarsi vuol dire crescere; si può imparare qualcosa da chiunque e si può insegnare qualcosa a chiunque. Viviamo in una società in cui la priorità è avere, ma ci sentiamo completi solo quando riusciamo a dare qualcosa agli altri.

Se qualcuno mi chiedesse un consiglio, gli direi sicuramente di viaggiare. Cerca di imparare a modo tuo. Cerca di crescere con le persone che hai intorno, trova quello che tu vuoi fare e fallo, provaci. E ricordati che la vita è una, quindi fai i tuoi errori e coltiva i tuoi sogni, non si può vivere senza di essi“.

 

Zen👌🏼

Un post condiviso da Mustapha Kanit (@mustaphakanit) in data:

 

Dopo tutti questi consigli di vita, Musta torna a parlare di poker: “Sono molto favorevole alla liquidità condivisa. Avere la possibilità di giocare con altri può solo farci crescere; è bello avere tornei più grandi, avere la possibilità di giocare contro persone lontane da te, avere la possibilità di conoscerle. Sono stato invitato a casa di molte persone che ho conosciuto online. Loro sono diventati miei amici e questo è successo a molti altri. Il poker è un gioco che unisce e certe volte ce lo scordiamo.

Io penso di essere stata una delle persone più fortunate nel mondo del poker perché ho avuto molto da esso. Lasciando perdere le cose materiali, penso di avere avuto molto amore, rispetto e sostegno da questo mondo. Ho conosciuto persone molto simili a me e molto diverse. Senza il poker non le avrei mai conosciute e non sarei la persona che sono ora. Un po’ bizzarro ma that’s me… That’s poker“.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari