Friday, Aug. 12, 2022

Scritto da:

|

il 7 Lug 2010

|

 

Il decreto sul Poker Cash torna in Commissione Europea

Area

Dopo il recente stop imposto dal TAR del Lazio a seguito del ricorso presentato da Microgame il decreto sul gioco online, Poker Cash e Casinò Games, è stato rivisto e in questi giorni ripresentato in Commissione Europea per ulteriori verifiche.

Per quanto riguarda la posta in gioco AAMS ha decretato che non si potrà superare i 1,000 euro a sessione per il Cash e si passa a 250 euro per i tornei e gli altri giochi; per quanto riguarda la tassazione si conferma il 3% sulla raccolta complessiva, mente per il Poker Cash sarà del 20% sulla raccolta al netto delle vincite; per quanto riguarda i montepremi si va a effettuare una modifica che obbliga le società a distribuire il 90% della raccolta per il Poker Cash Game e l’80% per i giochi di abilità.

Sono finalmente definite anche le caratteristiche delle piattaforme di gioco e il modo in cui dovranno colloquiare in tempo reale con il sistema centrale, sono state definite le regole per la gestione delle formule di gioco, delle sessioni e per il codice univoco che identificherà ogni giocatore.Tutte queste nuove regole sono finalizzate a garantire la correttezza, l’integrità del sistema e a tutela del giocatore.

Nuove norme anche per i concessionari che dopo l’entrata in vigore del decreto dovranno presentare ad AAMS i progetti di gioco per riceverne opportuna autorizzazione: il fascicolo dovrà contenere le dichiarazioni di conformità delle applicazioni oltre alle specifiche del gioco in questione, i diritti di autore, le specifiche dei brevetti. AAMS effettuerà tutte le verifiche necessarie prima di concedere l’autorizzazione.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il nuovo decreto presenta inoltre molti riferimenti al gioco responsabile per bloccare l’accesso al gioco  di soggetti a rischio e dei minori: tutte le procedure saranno a  carico del concessionario che dovrà garantire la vigilanza e la promozione di comportamenti di gioco responsabili, compresi i meccanismi di autoesclusione dal gioco per i soggetti a rischio.

Ora bisognerà attendere il parere della Commissione che ha tempo fino al 7 Ottobre per presentare eventuali riflessioni, suggerimenti o pareri contrari.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari