Quando un torneo ti cambia la vita: il racconto dei vincitori del Platinum Pass di PokerStars | Italiapokerclub

Saturday, Apr. 4, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 27 Feb 2019

|

 

Quando un torneo ti cambia la vita: il racconto dei vincitori del Platinum Pass di PokerStars

Quando un torneo ti cambia la vita: il racconto dei vincitori del Platinum Pass di PokerStars

Area

Vuoi approfondire?

Sul blog di Pokerstars è stato pubblicato un articolo che racconta di come è cambiata la vita dei fortunati vincitori del Platinum Pass.

Per chi ancora non sapesse di cosa stiamo parlando, ricordiamo che il Platinum Pass era un ticket per partecipare al PokerStars Players NL Hold’em Championship (PSPC) che si è tenuto alle Bahamas dal 6 al 10 gennaio 2019.

Si è trattato di uno degli eventi live più importanti di quest’anno, con un buy-in di 25.000$ e un montepremi garantito di nove milioni di dollari.

Le esperienze dei vincitori

A distanza di un mese dall’evento PokerStars ha intervistato i vincitori del Platinum Pass che hanno così raccontato la loro esperienza vissuta e come è cambiata la loro vita in seguito all’evento.

La prima a raccontarsi è Jennifer Carter, una giocatrice di micro stakes online che si è trovata per caso a vincere il freeroll che le ha garantito il posto al main event delle Bahamas.

Mi sono abituata a conoscere tutti e ad essere circondata dai migliori giocatori di poker e dall’incredibile staff di Pokerstars” ha spiegato la giocatrice che ora è ritornata in Canada dalla sua famiglia.

“Appena sono ritornata a casa ho assistito a tutte le 55 ore di live streaming del PSPC, è stato surreale tornare alla vita di tutti i giorni dopo quell’evento”.

Jennifer  non è stata l’unica a condividere la sua esperienza, anche altri vincitori del Platinum Pass hanno raccontato quello che hanno provato e la loro nuova vita.

Per quanto la loro esperienza è durata solo una settimana, i ragazzi che hanno vinto il Platinum Pass sono diventati subito una specie di famiglia.

Accomunati da un freeroll che li ha portati a sedersi a un tavolo di poker ricchissimo, hanno avuto modo di conoscersi mentre esploravano il posto.

“Ora siamo tutti una famiglia, mi mancate tutti” scrive Maxime Settembre sul gruppo Facebook dei vincitori del Platinum Pass.

Anche quelli che non sono riusciti a superare il day 1 del torneo hanno potuto comunque godere di un viaggio ricco di momenti memorabili.

Le gite in barca per vedere i Caraibi, le cene a base di sushi al Nobu e l’incontro con i giocatori di poker più famosi sono state esperienze che molti non avrebbero mai potuto fare da soli.

“Non so se l’organizzazione di Pokerstars sia veramente consapevole di quanto queste esperienze possano incidere sulla vita dei fortunati vincitori, sono sicuro che molti da adesso cercheranno di lasciare la loro comfort zone e provare esperienze del genere”.

La loro vita è cambiata e molti raccomandano di provarci a tutti i giocatori che vogliono provare nuove sensazioni, come dice John Mokhtari.

 

Come è cambiata la loro vita dopo l’evento

“Io e Daniela vogliamo giocare di più sul circuito live, stiamo cercando di costruire un bankroll più grande online e poter così partecipare alle Brazilian Series of Poker che sono vicine a noi.”

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Così ha detto Benjamin Alverado che vive in Ecuador, la sua vita dopo il PSPC è cambiata e sta giocando più spesso online per poter guadagnare l’accesso ai grandi tornei live.

“Ho solo il tempo di qualche partita online adesso ma spero di poter giocare in alcuni tornei live danesi, da quando ho giocato live alle Bahamas la prima volta ho troppa voglia di tornare a farlo”.

A parlare così è stato Toke Jensen un giocatore danese, confermando come dopo l’esperienza al PSPC i vincitori del Platinum Pass hanno cambiato il loro modo di vedere i tornei live.

Molti di loro al ritorno a casa hanno cambiato drasticamente la loro vita, trovando nuove ambizioni o investendo quanto hanno guadagnato.

Jensen ha deciso di dedicarsi al giornalismo e ha iniziato come stagista, Maxime Settembre ha trovato il coraggio per tentare la carriera come analista.

Chi invece ha usato l’esperienza alle Bahamas e i soldi guadagnati nel torneo per un cambio radicale di vita è stato Michael Robionek.

Con i 150.000$ che ha guadagnato nel PSPC ha intrapreso un’attività come gestore di eventi.

Proprio recentemente ha infatti ospitato, nella sua città natale in Germania, un torneo di poker aperto alle persone che non conoscono il gioco.

“Ho spiegato loro le regole del gioco e gli ho detto perchè lo amo così tanto. Il mio obbiettivo è diffondere il poker tra chi non lo conosce da amatore ad amatore” spiega Michael.

 

Anche sette italiani hanno giocato le PSPC godendo così dell’esperienza alle Bahamas.

Sembra proprio che l’iniziativa del Platinum Pass sia stata gradita moltissimo da tutti quelli che hanno partecipato, addirittura per alcuni ha rappresentato un vero e proprio cambio di vita.

Buona fortuna dunque con le prossime iniziative di Pokerstars di cui vi terremo sempre aggiornati.

 

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari