Saturday, Aug. 17, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 23 Lug 2019

|

 

Dario Sammartino sullo showdown finale contro Ensan: Anche se ho perso è stata una liberazione!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Dario Sammartino sullo showdown finale contro Ensan: Anche se ho perso è stata una liberazione!

Area

Vuoi approfondire?

La partita cash tenutasi ieri sera nell’ambito della trasmissione Poker After Dark non è stata solamente l’occasione per Dario di prendersi una piccola rivincita su Hossein Ensan.

In questi giorni ci è stato difficile, e potevamo facilmente immaginarlo, contattare Sammartino di persona ma non per questo ci siamo lasciati sfuggire l’occasione di carpire alcuni passaggi sull’heads-up, che Dario ha rivelato a Mike Matusow quando l’action si svolgeva tra altri giocatori al tavolo

Lo showdown finale? Una liberazione

Dopo quasi due ore di gioco Mike approfitta della situazione per fare a Dario una domanda molto specifica:

Riusciresti a dirmi esattamente cosa hai provato quando hai fatto all-in? Vorrei sapere cosa ti passava per la testa prima del river e dopo il river…

Più che il prima posso dirti il dopo…Diciamo che in quel momento ho pensato: ‘So che ha una mano di valore’, perché quando gioco a poker ai massimi livelli ho una sensibilità pazzesca, le emozioni sono incredibili, è molto sick…

“Per questo te lo chiedevo, si vedeva che sapevi ce l’avesse…” puntualizza Matusow.

Quando ricevo il call non ho le stesse sensazioni che avevo nell’altro showdown.” spiega Dario “In quell’occasione mi sentivo benissimo, non voglio dire che avrei vinto qualsiasi showdown ma nel momento specifico ero felice di giocarmelo. Nello showdown finale invece è stato diverso, ma posso dirti che appena è caduto il river è stata una liberazione, perché lo stress era davvero incredibile. Non ho mai provato quella sensazione in vita mia.”

Quanto conta il mindset nel poker?

La conversazione prosegue e il discorso si sposta sullo stress che procurano i tornei di NL Hold’em a livello fisico e mentale:

Le persone che non giocano non possono capirlo, ma quando busto dopo tre giorni di torneo, dove ho avuto una bella deep-run, poi dormo 24 ore filate…” afferma Matusow.

Anche io” risponde Dario “I tornei sono qualcosa di completamente diverso dal resto. Devi stare focus ogni secondo, notare tutti i particolari ed avere il mindset giusto. Se per sbaglio cambi mindset anche per un secondo a torneo in corso può essere la fine. E’ qualcosa di incredibile quello che la mente può fare, nel poker come nella vita in generale.”

A prescindere da tutto devi crederci e mantenere sempre il giusto mindset, è fondamentale.” chiosa Matusow.

Break is the way

Dario ritorna per un attimo sull’atto finale, ribadendo quanto in fondo anche la sconfitta sia stata tutto sommato dolce per via della pressione insostenibile:

Quando ho bustato però mi sentivo bene, finalmente è fatta: troppa pressione, troppe emozioni. Ora ho bisogno di una pausa, un mese almeno. Voglio godermi la vita senza poker, poi sicuramente a un certo punto mi verrà voglia di giocare.

Sei sposato o hai una ragazza?” chiede maliziosamente Mike

Qualcosa di simile alla seconda” risponde Dario che sorride.

Beh da ora in poi ne avrai ancora di più…” scherza Matusow riferendosi alla vincita milionaria.

Diciamo che c’è tanto amore nella mia vita  😊” gli replica Sammartino, che nel mentre continua a macinare chip.

In che modo? Se vi siete persi l’action di ieri sera non vi resta che dare uno sguardo QUI per scoprirlo!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari