Saturday, Dec. 7, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 29 Nov 2019

|

 

Che bluff di Francisco nel cash game! Kitty Kuo passa Q-Q in un 4-bettato

Che bluff di Francisco nel cash game! Kitty Kuo passa Q-Q in un 4-bettato

Area

Vuoi approfondire?

Torniamo in California e più precisamente al Bike per un’altra divertente partita televisiva di cash game.

Il canale ‘Live at The Bike’ continua a sfornare mani interessanti e personaggi niente male. Stavolta tra i protagonisti c’è anche Kitty Kuo, nota giocatrice che da oltre dieci anni gira il mondo per grindare cash e tornei.

Bando alle presentazioni. Entriamo nel vivo dell’action… Si gioca ovviamente il NL Hold’em con bui particolari: gli stakes sono fissati $5/5 più $50 di BB ante!

Il player Guido da UTG apre dunque il gioco preflop a $30 con A8. Tale LG chiama da UTG+2 con 86. Squish chiama con 33 da HJ

Kitty 3-betta fino a $300 da BTN con QQ. Francisco da SB ci pensa e 4-betta (un po’ a sorpresa) fino a $1.100. Foldano tutti tranne Kitty che chiama in posizione.

Flop: 4J9. Francisco al 13% con la sua bottom pair punta $1.500. Kitty con l’overpair (e una carta a cuori) chiama.

Turn: 6. Francisco resta un attimo immobile, poi guarda la sua avversaria, fa un po’ di scena, si beve un sorso d’acqua, guarda le proprie chips e infine dichiara l’all-in (al 9%) lanciando una chip in mezzo. A quel punto si immobilizza.

Kitty chiede il conteggio del push. Il dealer sentenzia: 5.665 dollari. Qualcosa in più del pot (che era fin lì di 5.345 dollari). Kitty ha esattamente 1.000 dollari in più nel proprio stack. La giocatrice di origini asiatiche ci pensa per oltre tre minuti e infine folda. Francisco gira orgoglioso il proprio bluff, se la ride, fa il pugnetto con uno dei presenti e commenta: “C’erano troppi soldi nel pot“. Gustiamoci tutto il video dello spot:

 

 

Che ne pensate della mano? Kitty Kuo ha giocato correttamente o doveva metterle tutte in mezzo al turn? Francisco come lo definiamo? Coraggioso, pazzo o fortunato?

Scendendo più sul tecnico, va detto che i commentatori hanno provato a immedesimarsi in Kitty Kuo. Dall’altra parte poteva esserci un A-K con una carta a cuori oppure dei mostri come K-K o A-A. Magari J-J settati.

Aggiungiamo che entrambi potevano rischiare di schiantarsi contro un colore floppato. Perciò qui l’ha spuntata davvero chi ha avuto più fegato. Del resto l’azione preflop poteva far pensare facilmente a degli squeeze non sincerissimi e quindi i range non erano facili da decifrare.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari