Maria Ho non si fa bullare da Michael Mizrachi: ecco l’analisi di Jacobson | Italiapokerclub

Tuesday, Mar. 31, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 6 Dic 2019

|

 

Maria Ho non si fa bullare da Michael Mizrachi: ecco l’analisi di Jacobson

Maria Ho non si fa bullare da Michael Mizrachi: ecco l’analisi di Jacobson

Area

Vuoi approfondire?

Pronti a gustarvi un nuovo video con tanto di analisi tecnica di un campione del mondo?

Lo scandinavo Martin Jacobson, infatti, si concede al canale YouTube di 888poker per commentare i suoi illustri colleghi in action.

Stavolta sotto la lente di ingrandimento finiscono Michael Mizrachi e Maria Ho. I due sono stati protagonisti la scorsa estate in una bella sessione di Poker After Dark. Facciamo un salto nel tempo e tuffiamoci nell’azione…

Si gioca a NL Hold’em davanti alle telecamere con bui $100/200 e buy-in $20.000. Mizrachi apre preflop da early position con 97. Ci sono due call. Richardson ha QJ da SB, Maria Ho ha A10 da BB.

In tre si guardano dunque un flop A2K con 6.800$ di piatto. Doppio check dai bui. Mizrachi allora punta 5.100$. Sentiamo qui Mizrachi: “Mi piace la puntata di Michael. È un buon board per il suo range da early. Nessuno dei suoi avversari ha mani forti, escludendo 2-2 o A-2. Mizrachi ha tutti gli Assi, i K e A-K. Inoltre è in posizione“.

Andiamo avanti. Richardson folda il proprio draw. Jacobson storce il naso: “È un fold tight contro uno come Mizrachi“. Maria chiama con A10. “È fuori posizione, non è in una bellissima situazione“.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Turn: 3. Maria checka, Mizrachi punta 8.000$ e Maria chiama. Sentiamo ancora Jacobson: “Maria potrebbe avere colore. Potrebbe preparare una trappola con colore al K. Il bluff di Mizrachi è rischioso. Con A-10 l’unica opzione è il check seguito dal call. Contro altri giocatori si può foldare perché non sono spaventati dal colore. Mizrachi invece va indotto al bluff“.

River: 9. Maria checka per la terza volta. Mizrachi lancia un veloce sguardo allo stack avversario e pusha immediatamente. Non pensiate che il river abbia cambiato molto: “Sa benissimo che il suo 9 non è buono“. Dall’altra parte c’è da tirar fuori un call importante: “Maria è in uno spot difficile, anche se sa che Mizrachi è molto aggressivo. Non ha nemmeno una carta a picche“.

Maria, rimasta con 15.000$, dice di avere una mano abbastanza buona su questo board. “Lei sperava di andare allo showdown senza dover aggiungere chips. Ma sono sicuro che chiamando al turn aveva già considerato il call al river“. Alla fine Maria ci pensa e chiama! Mizrachi ci resta male. “Sperava e pensava che foldasse“.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari