Monday, Sep. 21, 2020

Storie

Scritto da:

|

il 10 Apr 2020

|

 

Tre mani di Charlie Carrel contro un occasionale ubriaco al 25K EPT Barcellona

Tre mani di Charlie Carrel contro un occasionale ubriaco al 25K EPT Barcellona

Area

Vuoi approfondire?

In un simpatico video pubblicato sul suo canale Youtube Charlie Carrel ha raccontato una situazione davvero singolare in cui si è trovato lo scorso agosto al Day1 del 25K High Roller EPT di Barcellona.

Tornato in albergo dopo aver imbustato lo stack più grande della giornata, il pro inglese dedica un video ‘monografico’ a un avversario davvero particolare con cui ha incrociato le carte quel giorno:

“Raggiungere il Day2 da chipleader non è un risultato in sè, come andranno le cose si vedrà domani. Ma oggi ho trovato al tavolo questo recreational player davvero amichevole che ha fatto un sacco di cose pazze! Era ubriaco, parlava a voce altissima, faceva un sacco di confusione e quando apriva dimensionava a un tanto al chilo. La sua size standard era x8… Vi racconto un paio di mani che ho giocato contro di lui” (nella immagine in alto il giocatore di cui racconta Carrel mentre cerca di dare il pugnetto al dealer del tavolo)

 

Un river scoppiettante

“Su blinds 800-1.600 con bb ante lui apre 4.000 da middle position. Siccome stava facendo un sacco di mosse strane decido di tribettare a 13.400. Lui chiede quanto ho e poi fa 88K, in pratica va all-in. Ovviamente in condizioni normali questo sarebbe un fold facilissimo, ma visto l’avversario gli ho iniziato a parlare, lui non sapeva chi fossi e questo non poteva che essere un bene, gli ho detto che avevo A-T per vedere la sua reazione… Alla fine decido di chiamare e gira T-9! Benissimo per me, se non fosse che al river arriva proprio il Nove… Beh poco male amico, te le riprenderò più tardi!”

prima mano carrel contro ubriaco

 

Il double up di Charlie

Ma un professionista come il britannico sa bene che uno scoppio non fa primavera. Dopo aver effettuato il re-entry del caso, Carrel apre 4k da cutoff con 78, l’ubriaco da small blind tribetta 15.000, chiama Carrel.

Flop J94, checka l’ubriaco, Carrel checka dietro

Turn A, l’ubriaco punta 15k, Carrel chiama

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

River J “BINGOBANGOBONGO, abbiamo trovato il color ragazzi!” – dice Carrel. L’ubriaco checka, Carrel cerca di dare reversed tell e sembra scazzato quando punta per 60.000, l’ubriaco chiama per muckare e resta con 20.000 chips

 

L’induce con gli Assi

L’ultima mano contro l’avversario ubriaco di cui racconta Carrel arriva quando c’è stato il level-up. Su blinds 1k/2k con bb ante, l’ubriaco apre 5k da hijack, alla sua sinistra Andras ‘probirs’ Nemeth tribetta a 21k.

Da grande buio Carrel decide di fourbettare a 37k: “Lo so che la mia action è stupidamente forte ma c’è sempre una possibilità, anche se piccola, che il tizio ubriaco coldcalli”.

Invece l’avversario snapfolda. Nemeth va all-in con A-K e si trova dalle parte sbagliata del cooler contro gli Assi di Carrel, che anche grazie a queste mani, come detto, chiude il Day1 del torneo da chipleader.

Il giorno seguente il britannico dovrà alzare bandiera bianca in sesta posizione per una moneta di 92.200€.

 

Il video

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari